Tronsmart Element Mega 40 Watt Recensione Italiana

Tronsmart Element Mega 40 Watt Recensione Italiana – Cassesenzafili.com

Analizziamo il modello di altoparlante portatile Tronsmart Element Mega, dispositivo abbastanza buono che potrà essere utilizzato con svariati dispositivi quali smartphone, tablet e non solo.

In Offerta
Tronsmart 40W Altoparlante Bluetooth 4.2 Cassa, Speaker Wireless,TWS & NFC, Pulsanti Touch, Subwoofer Speakers, Sound Digital 3D Riproduzione di 15 ore, per Telephone, Computer, Laptop
  • Potenza di 40W : Suono nitido e bassi potenti grazie ai due altoparlanti da 20 W e ai due...
  • Design originale : la cassa Bluetooth Mega è dotata di un Pannello Touch con luci a LED blu...
  • Connessione Bluetooth 4.2, NFC, Micro SD,AUX e modalità vivavoce : La recente tecnologia...
  • Supporta la tecnologia True Wireless Stereo (TWS) : Connetti DUE WIRELESS SPEAKER per...
  • Batteria ricaricabile dalla lunga autonomia : La doppia batteria integrata ai polimeri di...

Ultimo aggiornamento 2019-10-16 at 12:24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un Buono Sconto del 20% Inserisci il seguente codice nel carrello in fase di acquisto “GM8CRQN2

P:S: Va inserito senza virgolette “”

Il design di Tronsmart Element Mega

Tronsmart

Per la realizzazione di questo modello di altoparlante si è puntato su una versione classica che riesce comunque a fare la sua bella figura senza alcuna problematica.

Un rettangolo dalle dimensioni 19,3 x 5,7 x 8,2 cm e dal peso di circa 660 grammi, che rendono questo articolo abbastanza semplice e semplice da trasportare in quanto poco ingombrante.

Il design semplice e compatto permette di focalizzarsi direttamente sugli aspetti tecnici e in questo caso è possibile sostenere che il prodotto non deve essere giudicato dal design minimale, che comunque riesce a essere abbastanza piacevole da vedere. 

Qualità dei materiali

Element-Mega-40-Watt

Particolare attenzione alla combinazione di materiali che viene utilizzata per la realizzazione di questo altoparlante.

Il modello Element Mega è realizzato interamente in plastica che però non riesce a offrire quella sensazione di solidità che la stessa dovrebbe garantire, lasciando quindi un forte dubbio sulla sua resistenza.

Soprattutto nella parte superiore occorre sottolineare come la plastica, fin troppo fragile, potrebbe andare a intaccare la funzionalità dell’altoparlante, completamente touch, la quale subendo un danno potrebbe non riuscire a riconoscere correttamente i vari input che gli vengono inviati.

Medesimo discorso per quanto riguarda la parte della cassa: la plastica non troppo rigida potrebbe essere sinonimo di cassa che viene danneggiata non appena questa viene utilizzata, dettaglio che non si deve per nessun motivo sottovalutare.

Pertanto la qualità dei materiali è sufficiente in queste due parti mentre riesce a essere leggermente superiore nel resto del corpo dell’altoparlante, seppur anche un minimo urto potrebbe essere sinonimo di graffi o danneggiamenti che divengono subito visibili vista la colorazione nera che caratterizza lo stesso strumento.

Caratteristiche di Tronsmart Mega

Tronsmart-Element-Mega-40-Watt-Recensione-Italiana-2

La prima caratteristica che salta subito all’occhio analizzando il modello di altoparlante Tronsmart Mega riguarda il fatto che questo è interamente touch.

Sia la funzione di equalizzatore che quella che consente di regolare il volume dell’altoparlante sono realizzati sfruttando la tecnologia touch, mettendo da parte i classici tasti. 

Medesimo discorso per quanto riguarda il cambio delle tracce audio, che potranno essere selezionate semplicemente premendo sul display. 

Altro tipo di caratteristica importante è data dalle svariate possibilità di connettere questo modello di altoparlante agli altri dispositivi.

Primo di questi è il classico spinotto Jack, il quale viene affiancato dalle due classiche tipologie di connessioni senza fili, ovvero quella Bluetooth e Wifi. 

In entrambi i casi la connessione è abbastanza stabile e difficilmente si potranno notare scollegamento che sono improvvisi e che potrebbero quindi rendere l’utilizzo dello stesso altoparlante meno piacevole del previsto.

A questi primi tre tipi di connessione si affiancano altre due metodologie abbastanza interessanti: prima di queste è quella mediante scheda Micro SD. 

In questo caso basterà sfruttare la propria scheda di memoria del telefono e inserirla all’interno dell’apposito vano presente nella parte inferiore dello stesso altoparlante.

La lettura immediata delle tracce permette di poter ascoltare la musica memorizzata all’interno dello stesso sistema di archiviazione. 

La seconda metodologia è rappresentata invece dal sistema del chip NFC: poggiando un dispositivo mobile, come per esempio gli smartphone dotati della medesima funzione, si avrà la possibilità di riprodurre i file audio presenti nello stesso senza dover effettuare alcun collegamento.

Questa funzione, per quanto possa essere abbastanza innovativa, è probabilmente il tallone di Achille dello stesso altoparlante Element Mega in quanto tale funzione tende a far riscaldare l’altoparlante e consuma parecchia batteria, sia del dispositivo che del tablet o smartphone che vengono poggiati sull’altoparlante stesso.

Sul fronte batteria occorre sottolineare che la ricarica è abbastanza rapida a l’autonomia del dispositivo non supera le dodici ore, quantitativo temporale comunque discreto se questo strumento viene utilizzato in maniera saltuaria e viene ricaricato dopo ogni utilizzo.

Inoltre Tronsmart Element Mega potrà essere collegata a un’altra cassa, sia identica che con possibilità di connessone tra dispositivi, creando quindi uno stereo portatile. 

Qualità dell’audio

Analizzando invece la qualità dell’audio è possibile notare come la stessa si assesti su un livello sufficiente, e questo a causa di alcune piccole problematiche che possono essere riscontrate fin dal primo utilizzo dell’altoparlante.

L’Element Mega è caratterizzato da un volume massimo fin troppo elevato che però tende a non distorcere eccessivamente il suo, grazie alle tecnologie DPS e 3D Digital Sound.

Ma attenzione: se questo tipo dii caratteristica cerca di limitare al massimo le distorsioni sonore, cercando di produrre un suono chiaro e pulito, occorre sottolineare come il genere musicale privo di toni bassi potrebbe essere poco soddisfacente da riprodurre nello stesso dispositivo.

Questo per il semplice fatto che il modello di altoparlante Element Mega tende a emettere un suono di sottofondo che, con queste tracce, tende a essere abbastanza immediato da sentire.

Tale problematica viene invece leggermente qualora si riproducano svariate tracce con un audio ricco di bassi, che vengono potenziati dal subwoofer integrato presente in questo modello.

Occorre però sottolineare anche il fatto che, alzando eccessivamente il volume mentre si ascoltano tali tracce, la problematica del suono che viene sporcato leggermente dal fruscio di sottofondo torna a palesarsi. 

Medesime problematiche riscontrate nel momento in cui si sfrutta Tronsmart Mega come speaker per i dispositivi mobili.

La voce viene leggermente sporcata anche se il volume non viene portato ai massimi livelli, cosa che potrebbe non essere assolutamente piacevole da sentire soprattutto se la conversazione è abbastanza lunga. 

La potenza di quaranta Watt viene quindi sfruttata al massimo seppur questa non venga bilanciata da un’uscita del suono che sarebbe potuta essere migliore ma che invece si presenta con queste particolari lacune che non possono essere ignorate.

Alternative Consigliate

Due buone alternative per quanto riguarda gli altoparlanti portali sono rappresentati dai modelli Mifa Soundbox e da quello VicTsing.

Il primo ha un corpo realizzato interamente in alluminio e possiede una funzione crashproof, ovvero è resistente anche agli urti di una certa entità evitando quindi danni di ogni genere.

Il secondo modello, seppur meno potente in termini di Watt, consente invece di ascoltare un audio che, seppur non ai livelli massimi di Tronsmart Element Mega, non viene sporcato da quei particolari difetti che invece caratterizzano il modello prima recensito.

0/5 (0 Reviews)
Torna su