Differenza Tra Macchina Fotografica Reflex E Mirrorless

Differenza tra macchina fotografica Reflex e Mirrorless

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori dettagli qui : 

La differenza tra macchina fotografica reflex e mirrorless è argomento attuale di dibattito, alla luce del fatto che molti fotografi (anche professionisti) stanno imparando a conoscere nel dettaglio le caratteristiche della seconda tipologia di fotocamere.

Queste si basano su una tecnologia più recente in grado di unire alcune prerogative tipiche delle compatte ad altre più direttamente appartenenti al mondo delle reflex.

Le mirrorless, semplificando il concetto, potrebbero essere considerate delle reflex in miniatura, con i vantaggi di portabilità e versatilità delle fotocamere dimensionalmente più piccole e leggere.

Cercheremo di fornire delle risposte a frequenti domande sull’argomento, prima tra tutte quale dei due sistemi sia meglio.

Le differenze esistenti tra reflex e le altre tipologie sono da ricercare non tanto nell’estetica, ma soprattutto all’interno del corpo macchina.

Qual’è la differenza tra macchina fotografica Reflex e Mirrorless?

La differenza tra macchina fotografica reflex e mirrorless consiste unicamente nel modo in cui viene captata la luce.

Se il fascio luminoso che passa dall’obiettivo, nelle reflex, sbatte su un piccolo specchio (posto davanti al sensore) che riflette la luce al pentaprisma per poi trasmettere l’immagine attraverso il mirino ottico, nelle mirrorless va direttamente al sensore senza compiere tutto il giro descritto.

Come il nome stesso suggerisce, se conosci un po’ la ligua inglese, capirai che nelle mirrorless, al contrario delle reflex, manca lo specchio (letteralmente senza specchio) e, di conseguenza, anche il mirino ottico.

E’ dunque intuitivo che le mirrorless hanno una costruzione interna più semplice e quindi è possibile ottenere corpo molto più compatti e leggeri, a differenza delle reflex che si presentano dimensionalmente più grandi, ingombranti e pesanti.


Le differenze tra Reflex e Mirrorless nel dettaglio

Fujifilm Mirrorless
Fujifilm Mirrorless

Andiamo nel dettaglio ad analizzare le principali differenze tra le due categorie di fotocamere, identificando tre aspetti chiave che aiutano a comprendere in cosa differiscono le reflex dalle senza specchio.

1) Il Mirino:

Se le reflex hanno lo specchio e le mirrorless no, che importanza riveste questo elemento? E’ così determinante?

Lo specchio consente di riflettere l’immagine e mostrarla al fotografo attraverso il mirino ottico delal fotocamera.

Nel momento in cui si preme il bottone della fotocamera lo specchio si inclina e rimanda l’immagine.

Nelle mirrorless, mancando l’elemento “mirror”, la luce colpisce direttamente il sensore e l’immagine viene visualizzata attraverso lo schermo LCD oppure il mirino di tipo EVF elettronico.

Nelle mirrorless l’immagine visualizzata è riprodotta elettronicamente, mentre nelle reflex la visione che si ha è più reale nei colori, nell’esposizione e nel contrasto, consentendo al fotografo una migliore regolazione dei parametri in tempo reale al momento dello scatto, risparmiando tempo successivamente in fase di post produzione.


2) Estetica e maneggevolezza:

Una fotocamera mirrorless si presenta più compatta e leggera rispetto alle reflex, non solo per l’assenza dello specchio interno, ma anche per la mancanza del pentaprisma.

La luce, colpendo direttamente il sensore, compie un tragitto più breve e quindi non sono richiesti grandi spazi interni.

E’ pur vero che avere un corpo macchina più grande permette di avere un controllo migliore della fotocamera soprattutto se si scatta in condizioni particolari: obiettivi pesanti su una reflex sono maggiormente bilanciati, mentre posti su alcune mirrorless tendono a sbilanciare il sistema spostando il baricentro in avanti.

Una reflex è dunque più ingombrante rispetto ad una fotocamera senza specchio, ma queste ultime ottengono consensi nella fotografia di strada, dove servono maggiore dinamicità e versatilità d’uso.


3) Autonomia della batteria:

Potrebbe sembrare una differenza non da poco, ma in realtà è bene tenerne conto, soprattutto se scatti con continuità e a lungo tempo.

Non avendo il mirino ottico le macchine fotografiche mirrorless lavorano molto con il display acceso o con il mirino elettronico, costringendo il sensore a lavorare molto e il chip presente a elaborare continuamente informazioni.

Tutto ciò genera un maggior consumo della batteria, comportando una riduzione dei tempi di autonomia.

E’ infatti buona norma, soprattutto se sei un professionista, dotarsi di almeno una doppia scorta per non rimanere a secco.


Domande Frequenti :


1) Meglio Reflex o Mirrorless?

Questa domanda è la più classica ma è anche quella che prevede la risposta più difficile.

Impossibile affermare con certezza se è migliore una reflex o una mirrorless poiché tutto dipende dalle preferenze soggettive del fotografo, dal modo di fotografare e dal genere fotografia.

Per formulare una risposta che abbia un senso è necessario e imprescindibile confrontare strumenti di pari segmento (ad esempio una reflex premium con una mirrorless premium).

Premesso ciò, possiamo dire che una reflex è probabilmente sempre migliore di una mirrorless per qualità di foto perché lo specchio presente all’interno del sistema ottico della prima è comunque in grado di dare qualcosa in più rispetto alla sua alternativa.

Una mirrorless è decisamente più pratica per chi svolge servizi di reportage e in alcuni casi per chi ama la fotografia sportiva, perché meno ingombrante, più pratica da estrarre e da maneggiare.

Una reflex richiede invece un po’ più di tempo perché più ingombrante e offre il meglio di sé nella ripresa di immagini da studio o paesaggistiche, dove i tempi di preparazione richiesti sono più lunghi, ma parliamo, in questi casi, comunque di preferenze soggettive.

E’ bene specificare che oggi esistono alcuni modelli mirrorless che scattano fotografie di qualità elevatissima, del tutto equiparabili a reflex di pari segmento.


2) Quale differenza tra reflex e compatta?

Le differenze tra una fotocamera reflex e una compatta è abissale ed è paragonabile esattamente alle diversità esistenti tra un’automobile utilitaria e una berlina di classe.

Le principali differenze che balzano all’occhio al primo sguardo riguardano prezzi e dimensioni: le reflex sono più costose, più pesanti e più ingombranti. (Qui la nostra Guida alle Reflex Economiche)

Tecnicamente le diversità si ampliano ancora, ma per comprenderle bisogna analizzare l’interno del corpo macchina: le reflex possiedono un sistema ottico più complesso e intercambiabile, oltre ad una messa a fuoco molto più precisa e sofisticata.

Inoltre le regolazioni dei parametri di scatto avvengono nella maggior parte dei casi in maniera manuale.

Chi acquista una compatta lo fa invece per beneficiare delle impostazioni automatiche dato che viene lasciato pochissimo spazio alla gestione personalizzata delle impostazioni.

Lo stesso vale per l’obiettivo, già installato in origine, telescopico ma non intercambiabile, semplificando la realizzazione dello scatto.

Tutto questo porta al fatto che in questo genere di macchine fotografiche digitali manca il mirino ottico, presente invece sulle reflex, capaci di restituire una visione più reale della scena ripresa.


3) Quale differenza tra Reflex e Bridge?

Per fornire una risposta alla domanda in questione dobbiamo capire prima cos’è una fotocamera bridge.

Quest’ultima è un tipo di macchina fotografica che fa da ponte (bridge) tra le compatte e le mirrorless (prima tra compatte e reflex), poiché si avvale di un obiettivo fisso e non intercambiabile come le prime, pur avendo molte caratteristiche tipiche delle seconde.

Una bridge ha la possibilità di scattare interamente in modalità manuale, senza però consentire il cambio di obiettivi, tipicità delle reflex.

Quindi possiamo dire che la differenza principale tra reflex e bridge sta nel sistema ottico: fisso e più semplice quello delle seconde, intercambiabile e più complesso quello della prime.

A variare però è anche la dimensione del sensore: una reflex contiene sensori più grandi e quindi più performanti a livello fotografico.

Una bridge mai sarà dotata di un sensore full frame (ad esempio).

Dimensionalmente le due tipologie di fotocamere sono molto simili, a livello di prezzo una bridge è più economica rispetto ad una reflex dotata di obiettivi.


4) Differenza tra Full Frame e Mirrorless

Hai presente alla differenza che passa tra un’auto e la cilindrata di un motore?

Ecco, è la medesima che esiste tra mirrorless e full frame.

Infatti full frame fa riferimento alle dimensioni del sensore, mentre mirrorless è un genere di macchina fotografica.

Una fotocamera mirrorless può essere dotata di sensore full frame, tipico di molte reflex, ma non è detto che lo abbia.

Il sensore full frame è installato all’interno del corpo macchina, sia esso reflex o mirrorless.

Usualmente, sbagliando, si tende a chiamare full frame una fotocamera reflex, ma è sbagliato.

Chiameresti mai un segmento automobilistico (ad esempio le city car) con l’indicazione di una cilindrata (ad esempio 1.2 cc)?

No, perchè all’interno delle city car puoi trovare un motore 1.0 cc, un 1.1 cc, 1.2 cc, 1.3 cc.

Allo stesso modo all’interno della macroclasse delle reflex o delle senza specchio è possibile trovare sensori full frame, APS-C, 4/3 o medio formato.

Quindi mirrorless fa riferimento alla macchina fotografica, full frame alle dimensioni del sensore.

Questa domanda è l’occasione per sfatare un mito, ovvero che le senza specchio hanno un sensore più piccolo rispetto alle reflex poiché sono dimensionalmente più ridotte.

Falso. Se qualcuno vi dice questo significa che non conosce l’argomento.

Ci sono mirrorless dotate di sensore full frame, più grande e migliore dei sensori APS che montano alcune reflex di fascia economica o media: per questo è possibile che alcune scattino foto migliori rispetto a certe reflex, le quali non sempre offrono prestazioni più performanti.


5) Ci sono differenze di marchi tra reflex e mirrorless?

Il mercato delle mirrorless è in forte tendenza crescente ultimamente e anche le case produttrici più conosciute per le reflex, come ad esempio Canon e Nikon, hanno prodotto interessanti modelli, seguendo altri marchi che hanno trovato proprio in questo segmento la possibilità di entrare nel settore in maniera decisa, prima di molti concorrenti. (Qui la nostra Guida alle Mirrorless Economiche)

Ci sono brand che hanno proprio in queste nuove fotocamere il loro core business producendo prodotti eccellenti, come ad esempio Sony, Panasonic e Fuji.

Se fino a qualche anno fa le mirrorless erano considerate le “reflex dei poveri”, oggi la visione si è totalmente ribaltata poiché offrono qualità fotografiche eccellenti, al pari delle loro dirette concorrenti.


6) Gli obiettivi per reflex e mirrorless sono uguali?

Una ulteriore differenza tra le due tipologie di fotocamere sono gli obiettivi.

Sul mercato è più semplice trovare ottiche per reflex, avvalendosi anche di marchi compatibili.

Le mirrorless richiedono invece obiettivi spesso specifici del marchio della fotocamera oppure modelli compatibili più difficili da trovare.

In alternativa esistono gli adattatori, grazie ai quali è possibile anche per le mirrorless installare obiettivi differenti.

Torna su