Cosa bisogna guardare quando si compra una Tv Guida Completa

Cosa bisogna guardare quando si compra una Tv? Guida Completa

Dovete sapere cosa bisogna guardare quando si compra una TV, per poter compiere una scelta oculata, razionale e utile al vostro fabbisogno.

Le televisioni hanno diverse caratteristiche e confrontare svariati modelli non è sempre facile, soprattutto se le case produttrici fanno di tutto per confondere le idee proponendo decine e decine di modelli apparentemente molto simili tra loro.

Quali sono i parametri da guardare? Come fare i confronti tra modelli? Ecco i nostri suggerimenti.

I parametri da valutare prima di comprare un televisore

Immaginate di essere in un punto vendita di elettronica oppure di avere aperta qualche pagina internet con diversi modelli di televisori davanti a voi.

Coma fate a scegliere la TV giusta?

Con le centinaia di modelli che ciascuna casa produttrice propone, dove diviene sempre più difficile cogliere le differenze, risulta importante focalizzarsi su alcuni aspetti.

Ecco cosa guardare quando si compra un televisore.

Schermo in Full Hd o Ultra Hd?

Può sembrare banale, ma non lo è affatto.

Ovvio che anche un bambino di 3 anni capirebbe che un pannello da 60 pollici è più grande di uno da 30 pollici, ma lo schermo non è solo una questione dimensionale.

Infatti è un concentrato di tecnologia e di risoluzione.

Uno schermo con risoluzione 4K è certamente migliore rispetto ad uno Full HD dal punto di vista tecnico, ma paradossalmente, a seconda di ciò che guarderete, potrebbe rivelarsi peggiore perché oggi i contenuti in UltraHD sono veramente pochi. (A questo link il Nostro Articolo sulla differenza tra Full Hd e Ultra Hd)

Talvolta è meglio scegliere un eccellente FullHD rispetto ad un display 4K.

L’immagine UHD, quando non è nativa, viene mostrata a risoluzione aumentata grazie ad un software, il quale se non è più che affidabile, crea un effetto disturbante e peggiorativo.

Illuminazione Oled e Qled cosa sono e quale scegliere?

L’illuminazione di uno schermo può avvenire secondo differenti tecnologie.

Esse contribuiscono non poco a offrire una proiezione di immagine dettagliata, fedele nei colori e nelle forme.

Senza dilungarci troppo in aspetti tecnici (Qui la spiegazione completa e le differenze tra Qled Oled e Led), ci sono sistemi di illuminazione più semplici e altri più complessi, in grado di offrire un netto incremento di dettagli e naturalezza dei colori.

La tecnologia OLED si distingue dalle altre tecnologie non solo come fondamento, ma anche come tempo di diffusione.

OLED è un nuovo metodo di illuminazione schermo e l’unico che oggi è in grado di soppiantare alla grande il led, migliorando la resa dello schermo.

LG ha creduto fin da subito agli schermi OLED e ora anche altri marchi stanno perseguendo questa strada per i televisori di fascia alta.

I televisori più venduti, invece, hanno la tecnologia LED, la quale resta la più diffusa.

Samsung ha sviluppato i QLED per contrastare l’OLED e qualitativamente il prodotto è davvero di livello molto elevato.

Bisogna poi distinguere tra una tecnologia Full Led e Led Edge, dove, in quest’ultimo caso, il pannello prende la luce dalle lampade disposte sul perimetro, mentre nel Full Led le luci sono disposte parallelamente allo schermo per l’intera superficie.

OLED e QLED rappresentano le tecnologie di illuminazione destinate ai televisori più costosi, di fascia alta. Televisioni semplici e solitamente più economiche, sono quelle che prevedono il display LCD.

Picture Quality Index e Herz della Tv? La qualità dell’Immagine

Ci sono dei dati tecnici che in un televisore devono essere osservati e presi in considerazione prima della scelta definitiva.

Uno riguarda i PQI. (Picture Quality Index)

E’ vero che da qualche anno sono cambiate le basi di calcolo e determinazione di questo indice, che non fa più riferimento diretto alla frequenza come invece era fino a un po’ di tempo addietro.

In realtà il PQI esprime un indice di qualità dell’immagine.

La prima a dare il via a questa nomenclatura è stata Samsung, poi le altre case si sono mosse di conseguenza.

Nessuno però dichiara espressamente come tale valore numerico sia determinato.

In teoria il parametro lascia il tempo che trova, soprattutto se viene confrontato tra modelli di case diverse, ma a parità di marchio è una variabile utile per poter confrontare due modelli tra loro differenti.

Quello con valore più alto è teoricamente un modello migliore sotto l’aspetto della qualità di immagine.

Allo stesso modo le medesime considerazioni possono farsi sul valore della frequenza espresso in Hertz: più questo dato è elevato e meglio saranno proiettate le immagini in movimento, riducendo l’effetto scia e migliorando la fluidità.

Un televisore con alto valore PQI e alto valore di frequenza (superiore a 200 Hertz), sarà migliore rispetto ad un modello che presenta valori inferiori.

Precessore e Tecnologia delle Nuove Televisioni

Smart Tv Samsung Esempio SportItalia

Le TV moderne sono ampiamente tecnologiche, addirittura smart, non solo perché si connettono alla rete, ma anche perché contengono veri e propri software e processori.

Questi ultimi rappresentano il segreto della qualità delle immagini, ottenute talvolta con delle interpolazioni finalizzate ad abbellire ciò che vedete sullo schermo.

Tecnologie quali Upscaling, HDR+, Motionflow, sono solo alcune delle più conosciute e tutte contribuiscono a rendere le immagini fluide e i colori sempre più vivi e naturali.

Lo stesso vale per le tecnologie audio.

Avere a disposizione la tecnologia più avanzata e moderna oppure non averla, crea notevole differenza di qualità e di prezzo.

Tecnologia d’immagine e Contrasto :

L’obiettivo di molti costruttori di televisori è fare in modo che le immagini siano le migliori possibili.

Questo avviene perché il focus di una TV deve essere proprio la qualità delle immagini.

La televisione deve appagare l’occhio per farvi godere lo spettacolo più bello e avvincente proiettato sullo schermo.

La tecnologia di immagine ha il compito di rendere al meglio proprio quando vengono proiettati alcuni contenuti, dove i colori vengono valorizzati, i contrasti tra bianchi e neri sono accentuati anche in base alla tecnologia di illuminazione.

La fluidità delle immagini viene resa più armonica minimizzando l’effetto scia, inoltre vi sono, in molti modelli, le diverse modalità di impostazione scenica, che setta il televisore nel modo migliore sulla base del genere di evento trasmesso (sport, film, documentario, concerto, game).

Verificare la Presenza di Ingressi e uscite Hdmi, Usb:

Se amate la multimedialità, ingressi e uscite hanno la loro importanza. L’uscita cuffia è fondamentale se vivete ad esempio in un condominio oppure se non volete disturbare i vostri vicini di stanza.

Prese Usb, Hdmi, Rca, Scart, ingressi e uscite per la linea dati, sono tutte possibilità in più che non tutti i televisori hanno in egual numero.

Connessioni bluetooth e wifi completano la dotazione e sono utili parametri di confronto tra modelli.

Le Smart TV, la Televisione Digitale :

Oggi le Televisioni sono Smart. (Qui Trovate le Nostre Guide alle Smart Tv Sony e alle TV Smart Samsung)

La differenza economica è importante tra un televisore che consente l’interattività attraverso i canali online e una TV che invece non permette grandi manovre in questo senso.

Chi desidera avere contenuti aggiuntivi, streaming video e nuove possibilità di visione, devo assolutamente considerare preponderante questa parte che non tutti i televisori detengono.

Prezzo:

Il prezzo è tra le cose che bisogna guardare quando si compra una TV.

La differenza tra un televisore HD Ready e un Full HD è notevole non solo come qualità di immagine ma anche come prezzo.

Ecco dunque che è importante considerare anche la variabile economica poiché osservare una differenza di 300-400 euro tra due modelli apparentemente simili è all’ordine del giorno ed è cosa molto probabile. (Qui trovate la nostra Guida alle Smart Tv Economiche)

In questa situazione entrano in gioco le variabili considerate in questo articolo per cercare di cogliere gli aspetti che generano questi scarti di prezzo tra televisori.

La risoluzione e la presenza o meno di funzioni smart condizionano fortemente il prezzo.

Meno invece è l’influenza di altre variabili, a meno che non si considerino grandi dimensioni, per i quali i prezzi sono solitamente molto elevati. (Per le dimensioni dei Televisori vi rimandiamo a questo articolo dedicato).

Torna su