Qual È Lo Strumento Musicale Più Facile Da Suonare?

Questo Articolo Potrebbe contenere link di affiliazione Amazon, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente.

Suonare uno strumento musicale è un hobby che molti desiderano seguire.

Oltre ad essere piacevole e rilassante, imparare a suonare uno strumento musicale può dare grosse soddisfazioni.

Ecco perché molte persone scelgono di seguire corsi o fare lezioni private per apprendere le basi musicali.

Ma qual è lo strumento musicale più facile da suonare?

Senza ombra di dubbio il pianoforte. Questo strumento è davvero semplice se comparato agli altri strumenti.

Perché è possibile affermare con certezza ciò?

Ebbene, ecco tutto quello che occorre sapere al riguardo.

In questa guida verrà analizzato l’argomento e verranno presi in considerazione quelli che sono gli strumenti più semplici da suonare.


Quali Strumenti Musicali sono i più facili da Imparare?

Sicuramente, lo strumento musicale più semplice da suonare è il pianoforte.

Dietro questa risposta ci sono numerosi fattori.

In primo luogo, questo strumento riproduce immediatamente musica.

Non occorre compiere gesti particolari o movimenti precisi per far uscire il giusto suono, tutto quello che occorre fare risulta essere premere il giusto tasto con il tempismo perfetto.

Allo stesso tempo, chi suona il pianoforte può vedere i tasti mentre suona.

All’inizio, il suo sguardo può essere concentrato sulla tastiera e può memorizzare la posizione per tutto il tempo che desidera.

Ciò, è davvero molto semplice, specialmente se si viene seguiti da un buon maestro in questo campo.

Una volta appresa la disposizione delle note poi, riuscire a suonare il pianoforte sarà un vero gioco da ragazzi, diventerà quasi un’operazione naturale.

Sulla stessa lunghezza d’onda si trova anche lo Xilofono.

Questo strumento possiede una tastiera che ricorda molto da vicino quella del pianoforte, in quanto la disposizione delle note è praticamente la stessa.

Anche con questo strumento si potranno vedere i tasti ogni volta che si suona, bisognerà avere solo la giusta coordinazione mentre si utilizzano le bacchette nel modo corretto.

Ancora, un altro strumento musicale molto semplice è l’Ukulele.

Quest’oggetto ricorda molto una chitarra dalle dimensioni mini e può essere un ottimo strumento di partenza se si vogliono apprendere le basi musicali.

L’ukulele è uno strumento originario delle Hawaii, oltre alla sua piccola cassa ha solo 4 corde ed è facile da suonare proprio per le sue dimensioni ridotte.

Inoltre, se padroneggiato nel modo corretto, sono diversi i suoni che tale strumento può riprodurre.

Un ulteriore scelta che si può fare tra gli strumenti più semplici da suonare è il Bongo.

Perché questa è una buona soluzione?

Ebbene, suonare un bongo non richiede abilità speciali, basta avere il senso del ritmo ed una giusta coordinazione.

Con la giusta pratica, questo strumento può donare una buona dose di soddisfazioni, dal momento che può essere utilizzato per riprodurre suoni esotici a differenti velocità.

La sua struttura è molto simile alla batteria, ma trovare la posizione giusta per esercitarsi anche a casa è più semplice con un bongo.

Impossibile non inserire in questa selezione anche l’Ocarina.

La sua forma inizialmente potrebbe sembrare complessa e spaventare i più ma non c’è nulla da temere.

Difatti, questo strumento made in Italy, venne inventato dal musicista Giuseppe Donati, è davvero semplice da suonare.

Tutto ciò che occorre fare è comprendere come prendere l’Ocarina nel modo giusto ed in quali buchi soffiare per riprodurre il suono desiderato.

Si tratta di una specie di flauto e dopo alcune ore di pratica si potrà padroneggiare con discreti risultati.

Inoltre, il suono riprodotto è davvero magico e può essere utilizzato per comporre numerose melodie.

In poche parole, una scelta ottimale per chi vuole imparare a suonare uno strumento semplice e non molto conosciuto.

Infine, una menzione speciale va al triangolo.

Molti non considerano quest’oggetto come uno strumento musicale, eppure è fondamentale all’interno di una banda o un gruppo.

Il triangolo è semplicissimo da suonare, forse davvero lo strumento più semplice al mondo.

Tutto quello che occorre avere per suonarlo è un giusto tempismo ed una basica conoscenza delle note.

Difatti, a seconda di dove viene colpito, tale oggetto restituisce varie note.

Con il tempo può diventare soddisfacente padroneggiare con maestria tale strumento.


Quanto Tempo ci vuole per Suonare Decentemente uno Strumento?

A questo punto, dopo aver visto quelli che sono gli strumenti musicali più facili da suonare, ecco quanto tempo ci vuole per suonare in modo decente gli strumenti più comuni.

In questa tabella verrà indicato il tempo medio di pratica ed allenamento che serve per padroneggiare al meglio determinati strumenti musicali.

Ecco quindi le informazioni più interessanti, tenete presente però che i dati sono indicativi, che potrebbero cambiare da persona a persona.

Insomma, l’obiettivo è quello di darvi un tempo indicativo.

StrumentoEsercizio Giornaliero ConsigliatoTempo Medio per imparare a Suonare Discretamente
ChitarraAlmeno Mezz’ora al Giorno2 Anni
Pianoforte1 Ora al Giorno10 Mesi
Batteria1 Ora al Giorno2/3 Anni
Violino4 Ore a Settimana3 Anni
Basso1 Ora Al Giorno1 Anno
Sax1 Ora al GiornoDai 6 Mesi in Su
Tromba1 Ora al Giorno3 Anni
Flauto Dolce1 Ora al GiornoDai 6 Mesi in Su
Tastiera Elettronica1 Ora al GiornoDai 10 Mesi in Su
Clarinetto1 Ora al GiornoDai 2 Anni in Su
UkuleleAlmeno Mezz’ora al GiornoDa 8 Mesi in Su
Violoncello1 Ora al Giorno3 Anni

Chitarra:

La chitarra è uno strumento comune e per maneggiarlo con maestria occorre pazienza, impegno e dedizione.

Tempo medio per suonare decentemente: solitamente, dopo alcuni mesi si iniziano ad imparare i primi accordi.

Per padroneggiare le basi e suonare qualche canzone con la chitarra possono volerci un paio d’anni.

L’importante è allenarsi con costanza per almeno mezz’ora ogni giorno.


Pianoforte:

Il pianoforte è uno strumento facile che si può padroneggiare dopo alcune lezioni.

Tempo medio per suonare decentemente: 10 mesi.

Si dovrebbe calcolare l’equivalente di una stagione scolastica.

Naturalmente, in questo arco di tempo bisogna esercitarsi tutti giorni con una media di circa 1 ora al giorno.


Batteria:

Questo è uno strumento che richiede più tempo di quello che può sembrare.

Per suonare la batteria ci vuole coordinazione, tempismo e senso della musica.

Tempo medio per suonare decentemente: i primi risultati apprezzabili si possono ottenere dopo circa 2-3 anni.

In questo arco di tempo comunque, occorre allenarsi quotidianamente, per circa 1 ora.


Violino:

Violino

Uno strumento elegante, raffinato e difficile da maneggiare.

Ci vuole passione e con il tempo è possibile padroneggiare correttamente il violino.

Tempo medio per suonare decentemente: non c’è un tempo fisso in questo caso, può variare a seconda delle capacità dell’alunno e della sua propensione verso la musica.

Tuttavia, solitamente dopo circa 3 anni si possono notare risultati apprezzabili.

Il tempo di pratica da dedicare ogni settimana a questo strumento dovrebbe essere di 4 ore.


Basso:

Uno strumento spesso non molto apprezzato, ma in grado di dare soddisfazione e capace di creare melodie uniche.

Tempo medio per suonare decentemente: questo è uno strumento abbastanza semplice.

Generalmente, dopo un anno si possono notare grandi risultati, a patto di allenarsi almeno 1 ora al giorno.


Sax:

Uno strumento jazz elegante e raffinato, dal suono unico.

Tempo medio per suonare decentemente: non molto, se lo studente si impegna possono trascorrere anche 6 mesi.

La pratica consigliata è di 1 ora al giorno.


Tromba:

Tromba

Anche qui uno strumento che può fornire numerose soddisfazioni, ma che incredibilmente è uno dei più complicati.

Tempo medio per suonare decentemente: se ci si allena tutti i giorni con la media di 1 ora, allora è possibile suonare in modo decente dopo 3 anni.


Flauto dolce:

Uno degli strumenti più semplici e comuni.

Tempo medio per suonare decentemente: il tempo può variare da 3 a 6 mesi a patto di seguire un buon allenamento quotidiano.


Tastiera elettronica:

Molto simile al pianoforte ma capace di riprodurre suoni diversi.

Tempo medio per suonare decentemente: anche meno del pianoforte, circa 8-10 mesi per apprendere le basi e suonare melodie intonate.


Clarinetto:

Clarinetto

Strumento complicato ma che può dare grosse soddisfazioni.

Tempo medio per suonare decentemente: suonare il clarinetto può essere difficile specialmente all’inizio.

Tuttavia con il giusto impegno, dopo circa 2 anni si possono vedere i risultati.


Ukulele:

Strumento semplice e grazioso.

Tempo medio per suonare decentemente: circa 8 mesi.

Il tempo medio di pratica dovrebbe essere da 30 minuti ad 1 ora al giorno.


Violoncello:

Molto elegante, scelto nelle grandi orchestre.

Tempo medio per suonare decentemente: 3 anni.

Come per il violino, anche qui ci vogliono diversi anni con una pratica quotidiana di 1 ora.


FAQ : Domande Frequenti


Qual è lo strumento musicale più difficile da suonare?

Il violino è senza ombra di dubbio lo strumento più difficile.

Bisogna essere portati e solo dopo molto tempo ci si può considerare esperti.

Qual è lo strumento più completo?

In questo caso è il pianoforte.

Lo strumento è considerato completo da esperti e non, visto che permette di suonare numerose tonalità.

Come si può capire se si è portati per uno Strumento?

Sicuramente attraverso la prima pratica.

Se si nota una passione naturale e dei buoni risultati in poco tempo, allora si può capire che quello è lo strumento che fa al proprio caso.

Torna su