Chi ama la musica, in auto non può rinunciare a un subwoofer sotto sedile da installare sulla propria vettura.

Se anche tu sei un audiofilo che apprezza l’ascolto all’interno dell’abitacolo, prevedere di arricchire l’impianto con un subwoofer ti permette di avere una risposta intrigante e appagante delle basse frequenze.

Ti piace sentire le vibrazioni dei bassi che ti penetrano nello stomaco? Allora continua a leggere perché troverai tante risposte interessanti su come scegliere i migliori subwoofer sotto sedile, oltre a delle recensioni relative ad alcuni modelli che il mercato offre.

Spesso i sub (diminutivo gergale di subwoofer) sembrano tutti uguali, ma la realtà è ben diversa.

Ve ne sono di fascia economica, media e alta, a seconda delle caratteristiche e della resa, fattori che si riflettono anche nel prezzo.

I migliori subwoofer sotto sedile per auto, (secondo la nostra opinione), li abbiamo suddivisi per fascia di mercato e leggendo quanto segue troverai spunti di riflessione che potranno guidarti nella scelta più oculata e specifica, con uno sguardo sempre attento al prezzo.

Abbiamo selezionato 5 modelli che per diverse caratteristiche, rapporto qualità prezzo e possibilità di regolazioni, sono tra i migliori del settore. Prima però, è necessario focalizzare l’attenzione sui fattori di scelta di un subwoofer da sotto sedile.

Migliori Subwoofer sotto Sedile Top 5

ImmagineNomeWattSensibilitàRisposta di FrequenzaDimensioni
Pioneer TS-WX130EA160 Watt98 dBda 40 a 200 Hertz280 x 200 x 70 mm.
Alpine PWE-V80160 Watt92 dB50 e 100 Hertz342 x 80 x 238 mm
Kenwood KSC-SW11150 WattN.D35 a 150 Hertz279 x 190 x 70mm
JBL Basspro SL250 WattN.D35 e 120 Hertz344 x 250 x 71 mm
Pioneer TS-WH500A150 Watt98 dB20 e 200 Hertz340 x 60 x 250 mm

Come scegliere il miglior subwoofer sotto sedile per auto

Un buon sub si distingue per diverse caratteristiche, ma innanzitutto è buona cosa rendere ben chiara una distinzione netta e precisa sulle tipologie esistenti.

Trattandosi di subwoofer da posizionare sotto il sedile le dimensioni sono senza dubbio tra le principali variabili da tenere in considerazione per la scelta, ma come potrai vedere, c’è anche molto di più.

Subwoofer amplificato o non amplificato:

Il subwoofer amplificato è quello ideale da sotto sedile poiché presenta un ingombro ridotto e un’installazione più immediata.

Nella maggior parte dei casi la scelta per un sub dalle dimensioni contenute da installare all’interno dell’abitacolo verte su un modello che include un amplificatore.

L’assenza di tale accessorio è tipica di un apparecchio da baule, più ingombrante e solitamente anche meno costoso costoso. Un sub amplificato porta ad una resa acustica mediamente inferiore rispetto ad uno privo di amplificazione, il quale però, oltre ad occupare più spazio, richiede un’installazione più complessa.

Un modello amplificato viene definito “attivo”, si presenta più semplice e lievemente più costoso rispetto ad uno passivo, con una resa comunque di buon livello anche se non ottimale.

Tuttavia la soluzione è molto diffusa e incontra molto il favore del mercato visto il rapporto qualità prezzo che rende l’acquisto molto interessante, nonostante una potenza più ridotta e una versatilità comunque limitata.

Potrebbe Interessarti anche : Come scegliere un buon Amplificatore per Auto

Casse audio:

Anche se apparentemente pare non ci sia grande attinenza, in realtà dare uno sguardo attento ai diffusori è fondamentale prima di acquistare un subwoofer.

Per fare un esempio calzante atto a rendere meglio l’idea, è come se acquistassi un’autovettura nuova senza sapere se ci starà o meno nel tuo garage.

Qui vale un po’ la stessa cosa: è inutile avere un subwoofer in grado di dare potenza, amplificazione ed enfasi ai suoni bassi, se non hai le casse adeguate, nelle caratteristiche e nelle dimensioni.

In generale più grande è il diametro della cassa, più aria passa e quindi i bassi vengono valorizzati maggiormente.

Potrebbe interessarti Anche : Autoradio, Quale Scegliere?

Dimensioni:

Un subwoofer sotto sedile si presenta di dimensioni contenute, ma spesso anche un solo centimetro risparmiato più consentirti un’installazione più semplice e senza problemi.

Accertati che sotto il sedile non vi siano oggetti particolari che ingombrano e che limitano il posizionamento dell’accessorio e, in caso contrario, tienine conto.

Oltre alle guide dello scorrimento del sedile, puoi trovare passaggi di cavi o bocchette di aerazione: prendi bene le misure e scegli un sub attivo in grado di starci, dotandolo magari anche di una protezione anche se potrebbe già essere fornita in fase d’acquisto.

Soprattutto se possiedi un veicolo di piccole dimensioni (City Car, Segmento A, Segmento B e alcune di Segmento C a 2 volumi) un subwoofer da sotto sedile è proprio la soluzione ideale per poter valorizzare l’ascolto audio.

Tipo di musica:

Vige una regola non scritta ma in grado di rendere l’idea.

Quanto più la tua musica preferita è carica di suoni bassi, tanto più il subwoofer per auto dovrebbe essere potente.

Ovviamente è bene che ti trovi un compromesso, specialmente con riferimento ai prodotti da installare sotto sedile.

Prezzo:

Se vai alla ricerca casuale non ne esci più e continui a perderti nei meandri della rete oppure tra gli scaffali dei negozi di audio ed elettronica.

Stabilisci un budget di spesa e poi limita a quella spesa i tuoi obiettivi.

Trovi accessori da qualche decine di euro fino a diverse centinaia.

Una spesa media per avere a disposizione un buon sub sotto sedile si potrebbe aggirare intorno a 150 euro.

Se vuoi salire di livello trovi prodotti che superano i 200 euro, mentre la fascia economica ti propone oggetti con prezzi vicini a 90-100 euro.

I migliori subwoofer sotto sedile di fascia economica

Tra i modelli di fascia economica, la miglior menzione per un rapporto qualità prezzo fortemente vantaggioso è per il modello in descrizione qui di seguito, commercializzato da un marchio leader di settore.

Davvero questo oggetto si propone come un vero e proprio affare poichè ti permette di avere a disposizione una buona resa a fronte di un investimento limitato dal punto di vista economico.

Il tuo impianto standard troverà già beneficio con questa installazione.

Pioneer TS-WX130E:

Modello nuovo, uscito sul mercato nel corso del 2018, con un amplificatore incorporato in grado di incrementare la potenza e la resa del suono, per farti godere di una buona esperienza di ascolto complessiva.

Il punto di forza sono senza dubbio le dimensioni contenute che ti consentono una collocazione discreta sotto il sedile, realizzabile in breve tempo e in maniera flessibile, evitando così di occupare spazio nel baule.

L’amplificatore incorporato spinge fino a 160 Watt di potenza in uscita grazie alla tecnologia Pioneer Class-D, in grado di rafforzare i suoni bassi facendoteli percepire dinamici e mai distorti anche a volume medio alto.

Se abbinati a casse di qualità, la musica che ascolti acquisisce un indiscusso valore aggiunto, anche perchè le regolazioni sono possibili agendo direttamente sull’apparato.

La costruzione è di livello, al punto che tutto viene fornito in un bundle in alluminio sigillato, con dimensioni di 280 x 200 x 70 mm.

Le caratteristiche tecniche riportano driver da 8 pollici (circa 20 cm di diametro cassa), risposta in frequenza da 40 a 200 Hertz e cavi quadristrato in rame, magneti in stronzio e sensibilità di 98 dB, per un peso complessivo pari a 3 kg, puoi vederlo su Amazon cliccando qui.

I migliori subwoofer sotto sedile di fascia media

Per la fascia media abbiamo scelto due modelli di subwoofer sotto sedile, entrambi pre-amplificati, di marchi conosciuti del settore che si presentano con buone caratteristiche.

Alpine PWE-V80:

Il brand Alpine è presente nel settore car audio da anni e vanta grande esperienza sia in termini di autoradio che di diffusori.

Con queste premesse il modello di subwoofer sotto sedile Alpine PWE-V80 è costruito in cassa chiusa prodotta in alluminio pressofuso e vanta caratteristiche importanti, prima fra tutte una dotazione completa di cavi e di staffe di fissaggio, utili in fase di installazione.

L’amplificatore integrato è capace di generare una potenza nominale di 160 Watt in uscita, grazie ad un woofer il cui diametro misura 8 pollici, con la presenza di un selettore di fase.

Il controllo è semplificato da un telecomando a filo in grado di comandare il sistema comodamente dal sedile, scegliendo anche la possibilità di avvalersi di una funzione filtro per avere un effetto ancor più profondo dei bassi (oltre che poter regolare il livello, la fase e il taglio in frequenza).

Il range in frequenza è compreso tra 50 e 100 Hertz, con sensibilità di 92 dB e impedenza di 4 Ohm. Gli ingressi RCA e quelli per per gli altoparlanti sono presenti direttamente nel ”case”, le cui misure sono di 342 x 80 x 238 mm e il peso è di 5 kg.

Molto bello anche il design, che consente un’installazione agevole nonostante dimensioni non certo minute (almeno rispetto ad altri modelli presenti sul mercato).

Kenwood KSC-SW11:

Anche Kenwood offre un prodotto interessante che si caratterizza per il rapporto qualità– prezzo che vanta.

Il sub pre amplificato da sotto sedile in questione si avvale della funzione ingresso speaker dell’amplificatore, con cui viene concessa la possibilità di rilevare il segnale del cablaggio degli altoparlanti installati di serie sull’autovettura.

In pratica, il sistema si auto regola in base all’indicazione che riceve dalle casse audio presenti, ottenendo così una risposta migliore.

L’apparecchio agisce solamente sulle basse frequenze, offrendo grande resa fino a 150 Watt di potenza in uscita, senza distorsioni, grazie a una cassa rettangolare di 20 x 12 cm.

L’oggetto è realizzato in alluminio pressofuso e offre una gamma da 35 a 150 Hertz.

Questo sub con amplificatore incorporato risulta essere uno tra i più ridotti che il mercato propone, al punto di adattarsi perfettamente a molte auto in commercio, anche le più piccole: 279 x 190 x 70mm, con un peso indicativo poco inferiore a 3 kg.

Volume, frequenza e fase sono regolabili con il telecomando a filo apposito e incluso nella confezione di acquisto. Il magnete interno è in ferrite.

I migliori subwoofer sotto sedile di fascia alta

In questo caso abbiamo scelto dei modelli di subwoofer da posizionare sotto sedile che appartengono ad una fascia di mercato differente rispetto alle precedenti, in grado di soddisfare anche le orecchie più fini, gli amanti dei bassi pompanti e risonanti.

JBL Basspro SL:

Il marchio è un garanzia per l’alta fedeltà, conosciuto più per l’ambiente domestico che per il car audio, ma in quest’ultimo settore vengono confermate tutte le attese che una persona può riporre verso JBL.

Il modello Basspro SL si colloca perfettamente sotto al sedile e il suo woofer da 8 pollici riesce ad offrire una eccezionale resa acustica, valorizzando le sonorità a bassa frequenza.

Il sistema è definito chiuso e pre amplificato poiché incorpora un amplificatore a basso consumo (in classe D), ma molto efficiente che va ad alimentare il subwoofer senza creare eccessivo calore.

Il crossover viene regolato con una piccola rotellina che si muove manualmente tra 50 e 120 Hertz (mentre la risposta in frequenza è stabilita compresa fra 35 e 120 Hertz), range che offre l’opportunità di regolare i bassi sia nella parte più alta della loro tipica scala di frequenza, che nella parte media, mentre il volume può interessare non solo l’uscita del sub, ma anche gli altoparlanti installati sul veicolo, fungendo da master.

Inoltre è possibile regolare la fase e avere quindi una personalizzazione più accentuata dell’intero sistema.

Nonostante le regolazioni avvengano in modo manuale, in realtà la modificazione dei parametri, internamente all’apparecchio, avviene elettronicamente.

Vi è infatti un insieme di circuiti progettati meticolosamente per poter fornire un’acustica incredibilmente d’effetto, modificando il livello di uscita fino a 250 Watt di potenza massima, regalando all’ascoltatore un suono chiaro, nitido e pulito.

L’installazione, molto discreta, ti offre grande flessibilità nei collegamenti. Il body è fornito sul retro di ingressi Line-In che permette un collegamento anche a impianti audio modificati o realizzati aftermarket, dando la possibilità di regolare la resa dei bassi a piacimento (da 0 a 9 dB di Bass Boost).

Il design è intelligente perché pensato per un’installazione sotto sedile e le dimensioni sono di 344 x 250 x 71 mm.

Opzionale, acquistabile separatamente, vi è il controllo attraverso il telecomando collegabile a filo direttamente all’unità.

La qualità di ascolto del Basspro SL di JBL è eccezionale, frutto anche della possibilità di agire su proifili di equalizzazione in grado di adeguarsi alla perfezione con l’ambiente dell’abitacolo e con le casse presenti nell’impianto standard, valorizzando con soddisfazione le tue preferenze di ascolto.

La confezione include staffe e viti per il montaggio.

Pioneer TS-WH500A:

Subwoofer attivo compatto sotto sedile di dimensioni 340 x 60 x 250 mm, dotato di grande tecnologia e amplificatore Mofset di Pioneer incorporato capace di emettere fino a 150 Watt di potenza massima.

La tecnologia Horizontal Vertical Transforming, denominata HVT, identifica questo oggetto come un subwoofer sotto sedile orizzontale – verticale: in pratica una serie di vibrazioni di tipo verticale sono generate mediante una forza orizzontale, regalando un’ampia gamma di suoni ai bassi che è avvertibile con qualunque tipologia di musica.

Questo è un approccio che ha consentito di progettare i diffusori in maniera perfetta e tale sistema è stato riproposto da Pioneer nella costruzione di questo ottimo subwoofer per auto, nonostante venga in parte rivoluzionato il concetto di funzionamento dell’oggetto, non solo come sonorità e caratteristiche, ma anche a livello estetico e di design, il quale risulta però molto compatto (340 x 60 x 250 mm le dimensioni del sub).

L’ottimo lavoro dei tecnici si è orientato anche verso una riduzione della rumorosità per farti apprezzare un audio pulito e cristallino anche alle basse frequenze.

Questo viene confermato dalla presenza di motori e diaframmi che garantiscono perfetta simmetria dei movimenti facendo in modo di minimizzare le vibrazioni che potrebbero disturbare l’ascolto.

All’atto pratico, anche con volumi medio alti le vibrazioni trasmesse al veicolo dal suono pompante del subwoofer vengono ridotte al minimo.

La sensibilità è pari a 98 dB mentre la risposta in frequenza oscilla tra 20 e 200 Hertz, il woofer è realizzato con cono di alluminio e misura 18 x 10 cm. Bello e comodo il telecomando di controllo con il quale è possibile regolare la frequenza, il volume e la fase, ulteriori dettagli nella scheda Tecnica.

Conclusione

L’articolo che hai appena letto ha voluto fornirti alcune indicazioni su come scegliere i migliori subwoofer sotto sedile per la tua autovettura.

Un concetto deve esserti assolutamente chiaro: non è necessario dover sostituire l’intero impianto che già disponi per poter installare un subwoofer da auto, sia esso da sotto sedile o da baule.

I fattori di scelta sono determinanti, ma non devi dimenticarti di valutare l’auto che possiedi, le sue dimensioni e il suo sistema di diffusione sonora.

E’ pur vero che un buon impianto riesce a valorizzare maggiormente un buon subwoofer, ma è parimenti condivisibile il fatto che le basse frequenza seguono nella maggior parte dei casi un percorso a sè stante.

Scegliere un subwoofer per auto da sotto sedile attivo, significa beneficiare già di un livello musicale capace di regalare nuone soddisfazioni, compatibilmente con lo spazio dedicato.

Non deve passare il pensiero che un sub da posizionare sotto il guidatore sia un modo per rinunciare a qualcosa, perchè non è così.

Se hai un’auto piccola la scelta è praticamente obbligata e la resa può essere ugualmente ottimale, dando soddisfazione alle attese.

Molto poi dipende dalle preferenze musicali e da come esse possono influenzare i parametri di ascolto.

La scelta ottimale di un subwoofer sotto sedile è quella che porta ad un prodotto con woofer più grande possibile, la cui emissione sonora è regolata da quanti più parametri disponibili.

Non sempre però questo è un desiderio materialmente realizzabile, anche se almeno tale filosofia deve guidare ciascuna tua valutazione. Questo vale anche per i subwoofer passivi.

I modelli recensiti in questo scritto, portano a fornirti un ventaglio di idee che sono in grado di rispettare il tuo budget di spesa, fattore importantissimo quando ti avvicini al settore car audio.

Meglio avere un subwoofer di fascia media a cui abbinare un buon impianto audio, piuttosto che spendere cifre superiori per avere maggior resa dei bassi, all’interno di un sistema complessivo scadente.

Esistono anche altri marchi importanti del settore, come ad esempio Macrom, che riescono a darti un prodotto di fascia medio alta in grado di farti apprezzare la tua musica preferita, mentre altri puntano di più sulla fascia economica.

Quelli scelti da noi sono a nostro avviso i migliori prodotti che riescono nell’impresa di darti una resa acustica importante a fronte di un investimento che non ti condiziona più di tanto, considerando che, rispetto ad un subwoofer per auto passivo, questi da sotto sedile hanno un prezzo molto interessante.