Uno dei maggiori problemi di chi vorrebbe vivere e quindi guadagnare dalla propria musica è quello di riuscire a promuovere in maniera efficace la propria Band o le proprie canzoni.

Quali strategie si possono adottare per riuscire a promuove la propria musica con l’aiuto delle piattaforme Social più conosciute come Youtube e Spotify?

In questo articolo proverò nel mio piccolo a dare dei consigli utili per rispondere almeno in parte a questa domanda, ci tengo a precisare che non faccio musica, mi occupo bensì di promozione, sopratutto lato Seo e che i consigli in questo articolo sono relativi esclusivamente al lato promozione.

Come promuovere la propria Musica su Spotify in maniera efficace?

Su Spotify c’è ben poco da dire, sia che siate sotto etichetta o che siate musicisti indipendenti avete la possibilità di inserire la vostra musica sul catalogo di Spotify e guadagnare delle Royality che verranno erogate in base alla quantità di Streaming sui vostri brani.

Più i vostri contenuti verranno stremmati, più saranno i guadagni che riuscirete ad ottenere, per ottenere dei guadagni maggiori insomma, dovrete per forza di cosa, riuscire a promuovere la vostra musica, in modo tale da farvi conoscere e raggiungere un pubblico maggiore.

Come raggiungere un pubblico più ampio su Spotify?

Per promuovere la vostra musica è necessaria una fonte di traffico, avrete bisogno di una piattaforma che vi permetta di acquisire del traffico in maniera “automatica” per poi rimandarlo o deviarlo su spotify ad ascoltare i vostri brani.

E’ un processo abbastanza lungo per il quale non esistono scorciatoie, chi vi dice il contrario mente, perciò mettete in preventivo che non esiste la pillola magica e che bisogna lavorare duro e non arrendersi alle prime difficoltà per ottenere dei risultati.

Detto ciò, possiamo velocizzare il processo con l’aiuto di qualche servizio come comprare play, che vi permetterà di dare un boost iniziale alle views e ai subscriber su Spotify, in modo tale da non partire proprio da zero.

E’ una tattica che funziona ma va abbinata ad un piano più ampio e articolato che porti continuamente persone ad ascoltare i vostri brani, il metodo di cui parleremo in questo articolo è Youtube, prima di entrare nel vivo del discorso però è bene fare un po di chiarezza su come funziona la piattaforma e su come poterne trarre vantaggio.

Come funziona veramente Youtube?

Spesso si tende a scambiare Youtube per un motore di ricerca, facendo parte del pacchetto di Google si pensa erroneamente che funzioni allo stesso modo, niente di più sbagliato!

Possiamo dividere Youtube in 3 Aree Specifiche e differenti tra loro, vediamole in maniera Generica giusto per farci un’idea :

1) Youtube Search : (La barra di ricerca)

Funziona come google, basta scrivere ciò che state cercando, youtube andrà a scandagliare tutti i video che contengono la frase di ricerca che avete digitato e vi mostrerà i risultati più pertinenti.

2) La Tendenza

Ne parlano in pochi ma è molto importante, un video che diventa “virale” (che viene visto da tante persone nelle prime ore a seguito della sua pubblicazione), può finire sulla Home page di Youtube e raggiungere di conseguenza tantissime persone in poco tempo.

Il video in questo caso mostrerà proprio una dicitura “di tendenza” e verrà praticamente spinto da Youtube stesso ad un pubblico maggiore.

3) Contenuti correlati

I contenuti correlati sono i video che Youtube vi propone alla fine di un video o che potete visionare sulla parte destra dello schermo come appunto “video consigliati”. Inserisco un’immagine per rendere il concetto più chiaro.

Prossimi Video

Anche in questo caso i video sono spinti da Youtube, che utilizzerà alcune metriche per decidere quale sia il video da mostrare più di frequente e quale meno.

Come lanciare un nuovo Canale su Youtube?

Ogni canale parte da zero, anche i grandi canali che seguite quotidianamente sono partiti con 0 visualizzazioni e 0 iscritti.

Aprire un canale non ha nessuna spesa, l’unica cosa richiesta è quella di caricare dei Video che potete realizzare tranquillamente con il vostro cellulare.

La strategia che vi consiglio per iniziare è la seguente :

  • Creare 10/15 Video basati su un problema specifico o dove insegnate a fare qualcosa
  • Create delle Playlist per dividere i Video in Categorie, iniziate con 3 Categorie al massimo
  • Partite da un argomento specifico e non generico
  • Scegliete un buon nome per il canale, un nome che vi permetta di espandere i contenuti in futuro
  • Dopo i 10/15 Video iniziali, 1 video a settimana.

Come trarre vantaggio dalla Youtube Seach e dalle parole chiave?

Innanzi tutto cos’è una parola chiave? E’ la frase di ricerca che digitiamo quando stiamo cercando qualcosa, un video basato su queste frasi ci permetterà di intercettare un bisogno o un problema legato ad un argomento specifico e di attirare di conseguenza uno spettatore che sta cercando esattamente ciò che abbiamo da offrire.

Dei video tematici basati su una domanda o basati sul come fare qualcosa sono un classico esempio.

Questa tipologia di Video vi permetterà di iniziare a creare un “Audience” di persone interessate agli argomenti del vostro Canale, è una strategia a lungo termine.

Facciamo un’ Esempio :

Sono un musicista che non sa nulla sulle etichette discografiche, vado alla ricerca di informazioni su Youtube e cerco :

Come funziona un etichetta discografica?

I video che vedete in questa foto sono video tematici che rispondono esattamente alla mia domanda, ho trovato le informazioni che cercavo e allo stesso tempo ho trovato uno o più canali che trattano argomenti per me molto utili, probabilmente mi iscriverò al canale e guarderò altri video.

Come funziona un etichetta discografica

Non solo, i contenuti che ho trovato sono Evergreen, non cambiano poi cosi tanto nel tempo, tra 5 o 6 anni lo stesso video sarà piuttosto pertinente. (ricordate strategia a lungo termine)

Provate a pensare ai problemi che avete affrontato e che sapete risolvere in campo musicale, problemi di strumentazione, di esibizioni live, problemi di Siae o semplicemente  burocratici, ci sono tanti argomenti in cui potreste essere utili a chi sta iniziando o sta mettendo su una Band proprio ora, la vostra esperienza ha un valore notevole.

Come trarre Vantaggio dalla Tendenza?

Per trarre vantaggio dalla tendenza dovrete avere dei numeri, non è qualcosa a cui potete puntare subito, dovrete prima costruire un Audience basata sulle parole chiave che vi porti visualizzazioni e iscritti in automatico.

Quando avrete un buon seguito una buona strategia sarà quella di sfruttare i Trend del momento, se per esempio il vecchio caro Bruce Springsteen fa uscire un nuovo album domani e io sono il primo che mostra come suonare con la chitarra la sua Hit del momento, ho tante possibilità di finire in Tendenza.

Usate un po di fantasia e sperimentate, a volte basta semplicemente una buona idea.

Come trarre Vantaggio dai Video Correlati?

E’ un dato oggettivo che circa il 70% delle visualizzazioni di un Canale arrivino dai contenuti consigliati e spinti da Youtube, provate a pensare alla vostra esperienza sulla piattaforma :

Eseguite una ricerca una volta, trovate un video e poi passate da un video consigliato ad un altro per ore.

Questo è ciò che fanno tutti, capite bene quindi quanto è importante riuscire a finire ben posizionati sui Video consigliati.

Ci sono 2 “tattiche che funzionano” se utilizzate in maniera intelligente.

  1. La prima è quella di inserire nei “TAG” il nome di 1 o 2 canali che trattano i vostri stessi argomenti.
  2. La seconda è quella di creare delle playlist tematiche con i vostri Video in modo tale che l’influenza del Canale aumenti per quei determinati argomenti.
  3. La terza sottintesa è quella di creare dei contenuti di valore, di riuscire ad intrattenere e creare curiosità nei primi secondi di ogni video, in modo tale da far in modo che il tempo di permanenza sia alto, più a lungo saranno visti i tuoi video più il tuo canale sarà considerato di qualità e quindi spinto da Youtube.

Come tutto ciò può portare traffico su Spotify?

Con i link in descrizione e una chiara chiamata all’azione, in ogni video il tuo obbiettivo è dare valore e allo stesso tempo mandare le persone su Spotify, più i contenuti che offri saranno alti più le persone che ti seguono saranno interessate alla tua musica, dovrai menzionare in ogni Video che i tuoi brani si possono ascoltare su Spotify.

In questo breve articolo è veramente difficile spiegare i vari processi di cui abbiamo appena parlato, dovrebbe bastare però, per avere una buona visione di insieme di ciò che si può fare oggi per promuovere la tua musica online.

Se l’argomento è di tuo interesse e vorresti saperne di più lascia pure un commento qui sotto, potrei creare altri articoli del genere sopratutto sulla Seo e il posizionamento sui motori di ricerca.

Per approfondimenti su Youtube e la musica in generale invece vi consiglio il Canale di Michele Maraglino di cui posto un Video qui sotto.

Pin It on Pinterest