PLANTRONICS BACKBEAT PRO RECENSIONE ITALIANA

Plantronics Backbeat Pro Recensione Italiana – Cassesenzafili.com

Le Plantronics BackBeat PRO sono il modello più pregiato della gamma wireless di Plantronic.

Sono dotate di connessione Bluetooth ed includono anche la connettività NFC.

Inoltre sono cuffie con cancellazione automatica del rumore esterno (disattivatile) per un’esperienza audio ancora più coinvolgente.

Ottime da utilizzare sia in mobilità sia da postazione fissa, hanno connettività jack da 3,5 millimetri e connettività wireless molto efficace.

Inoltre possono essere utilizzate alla stregua di un auricolare per smartphone, avendo inclusi i comandi di apertura e chiusura chiamata, di controllo del volume ed ovviamente del microfono integrato.

Si collocano nella fascia di mercato media come prezzo, pur offrendo caratteristiche tecniche che solitamente vengono dedicate a dispositivi ben più costosi e di marche anche prestigiose.

Pro :

  • La qualità audio è molto buona, sono costruite davvero bene e sembrano anche valere più del loro prezzo, considerando la solida costruzione.
  • Hanno un rapporto qualità prezzo molto vantaggioso, soprattutto se confrontato con la concorrenza più blasonata e famosa.
  • Il sistema di cancellazione del rumore è efficace e l’autonomia è molto buona

Contro :

  • I tamponi delle cuffie avrebbero potuto essere più grandi, ma questo dipende molto dalla soggettività dell’ascoltatore.
  • Si perde un po di definizione audio nell’utilizzo della modalità di cancellazione del rumore, caratteristica però comune anche alla diretta concorrenza

Design e Comfort

Le cuffie sono del tipo over-ear ed hanno un design abbondante, non molto pratico da trasportare in mobilità senza la custodia in dotazione. Tuttavia sono molto gradevoli a vedersi e danno una bella impressione di solidità.

Forse soltanto la dimensione dei tamponi potrebbe essere più abbondante per questo tipo di design.

I pulsanti sono ben disposti e non danno fastidio durante l’utilizzo normale, seminascosti nel complessivo design delle cuffie. L’aspetto quasi total black rende questi dispositivi eleganti e gradevoli alla vista.

Più specificatamente, la costruzione appare solida e priva di difetti nell’assemblaggio delle plastiche o nello stampo delle stesse: sono cuffie di buona qualità strutturale.

La qualità percepita è aiutata anche dal peso di 340 grammi, leggermente superiore alla media del settore ma non fastidioso durante l’ascolto, anche prolungato.

Come si diceva, però, le coppette sono relativamente piccole per questo tipo di design, e potrebbe dare qualche fastidio a qualche tipo di conformazione fisica.

In ogni caso i tamponi sono morbidi, e la pressione extra che potrebbero esercitare sulle orecchie non è detto sia davvero fastidiosa.

L’isolamento sonoro invece è davvero buono e permetterà di godersi appieno il flusso audio anche in ambienti non troppo rumorosi, altrimenti è consigliato l’utilizzo dell’attenuazione del rumore, che sarà descritto più nel dettaglio in seguito.

Le cuffie sono anche dotate di microfono e di pulsante di apertura e chiusura della chiamata, così che possano essere impiegate alla stregua di un auricolare per lo smartphone, al quale saranno ovviamente collegate via connettività Bluetooth.

Plantronics Backbeat PRO PLUS Headset
  • Plantronics Backbeat Pro +. Adatto per: PC/giochi. Tipo di cuffie: stereofonico
  • Stile di Casco: padiglione auricolare
  • Colore: Nero. Tecnologia di connessione: Cablato/wireless
  • Portata del Wireless: 100 m
  • Interfaccia di ricezione senza fili: USB. Disegno auricolare: circumaurale. Autonomia della...

Ultimo aggiornamento 2019-10-15 at 21:24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Qualità del suono

Davvero buona, se non ottima, la qualità sonora complessiva di queste Plantronics BackBeat PRO.

Certo non siamo alla pura perfezione, ma l’ascolto è davvero piacevole in ogni occasione e per ogni genere.

I bassi sono piuttosto corposi e robusti, senza tuttavia cadere nella perdita di dettaglio: sono cuffie divertenti ma non per forza aggressive, con una gradevolezza nelle basse frequenze non comune.

I bassi sono profondi ma anche duri e secchi al bisogno, e pure le frequenze non estremamente basse restituiscono il corretto feedback sonoro.

Pure l’utente che ama i bassi per così dire pompati, troverà giusta soddisfazione con l’utilizzo di queste cuffie, certo adottando gli opportuni settaggi alla sorgente, che sia un amplificatore di livello, od altro dispositivo più economico.

Nella fascia delle frequenze medie il dettaglio viene restituito correttamente, con la giusta dose di calore e dettaglio, facendo apprezzare all’ascoltatore la definizione sonora durante l’ascolto sia di strumenti musicali, sia della voce, che viene restituita neutra e precisa dai diffusori.

Le frequenze più alte vengono restituite anch’esse fedelmente, oserei dire perfettamente, ed anche gli ascoltatori più giovani, che notoriamente sono più sensibili a questa gamma, troveranno soddisfazione nell’apprezzare le sfumature più lievi e godibili durante la riproduzione.

Veniamo ora alla possibilità di utilizzare l’attenuazione del rumore esterno, molto di moda ultimamente e parimenti apprezzata dal pubblico.

In queste cuffie funziona, e funziona davvero bene: i rumori di sottofondo vengono abbassati davvero considerevolmente, rendendo l’ascolto davvero piacevole anche in ambienti tutt’altro che silenziosi: si pensi ad una stanza più o meno affollata, piuttosto che all’utilizzo in mobilità in ambienti particolarmente rumorosi come treni, autobus, metropolitana, o più semplicemente passeggiando per strada (attenzione in questo caso: potrebbe essere pericoloso non prestare attenzione ai suoni stradali).

Ad ogni modo questa comodità porta con se una inevitabile diminuzione della qualità audio trasmessa dalle Plantronics Backbeat Pro: il dettaglio sonoro ne risente in maniera non trascurabile e personalmente consiglio di disattivare questa opzione quando ci si trova in ambienti silenziosi: si apprezzeranno così al meglio tutte le qualità di queste ottime cuffie.

Ovviamente la maggiore qualità audio sarà apprezzabile utilizzando il cavo in dotazione, ammesso e non concesso di avere una discreta sorgente audio da poter utilizzare (Qui la nostra Guida ai Lettori Mp3 Migliori)

La connettività wireless Bluetooth è davvero comoda da utilizzare soprattutto quando non si è a casa, lo devo ammettere, ma qualcosa si perde in termini di definizione audio: sicuramente l’ascolto cablato porta maggiori soddisfazioni nell’esperienza di ascolto.

La tecnologia senza fili ha fatto passi da gigante in questi ultimi anni anche in termini di fedeltà audio e le BackBeat PRO della Plantronics sono un ottimo esempio come si possano coniugare praticità e qualità, senza dover sborsare cifre incredibilmente elevate.

Perchè acquistare le Plantronics Backbeat Pro?

Sono cuffie di un’eccellente rapporto qualità prezzo, che non fanno davvero rimpiangere dispositivi più costosi forse sopravvalutati, e certamente più conosciuti.

La qualità audio porterà soddisfazione anche agli ascoltatori più esigenti, che magari non vanno alla ricerca esasperata di una irraggiungibile perfezione, e non disdegnano prodotti per così dire concreti ed affidabili, che forse non sono molto pubblicizzati ma sicuramente hanno più di qualcosa da dire.

Le Plantronics Backbeat PRO si rivolgono all’utente ascoltatore che non si accontenta più delle caratteristiche basiche delle cuffie economiche (o, ancor peggio, di alcuni tipi di auricolari in-ear davvero economici) e che vuole meglio apprezzare la qualità audio di brani musicali, ma anche di film e video in generale.

Pur non volendo offrire un suono per così dire perfetto, prerogativa di un’altra categoria di mercato e per un tipo di palato decisamente fine, sapranno farsi apprezzare per l’eccellente resa sonora in quasi tutte le frequenze.

0/5 (0 Reviews)
Torna su