Migliori Videoproiettori Per Home Cinema

Migliori Videoproiettori per Home Cinema Top 6

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori dettagli qui : 

Ultimo Aggiornamento in data

L’esperienza definitiva per una amante del grande schermo andrà a scontrarsi prima o poi con delle apparecchiature che permettano di vivere l’esperienza Cinematografica da casa, non basterà infatti solo un buon impianto Home Theatre, per raggiungere l’esperienza definitiva ecco che ci si affaccia sui Proiettori.

I Migliori Videoproiettori per Home Cinema sono infatti dedicati ad una cerchia ristretta di persone, sia per il costo non proprio economico, sia perché necessitano di un grande spazio od in alternativa di una grande parete sul quale proiettare i Film o le Nostre serie Tv preferite.

Se queste limitazioni sono ovvie anche ad un utente inesperto ce ne sono delle altre che spesso si sottovalutano e potrebbero rendere l’acquisto non soddisfacente, il più importante riguarda la qualità dell’immagine.

Un Proiettore 4K mi permetterà di avere una qualità simile a quella di una TV di UHD di ultima generazione o bisogna ancora aspettare che questa tecnologia migliori?

La classica domanda da un milione di dollari alla quale cercheremo di rispondere con le recensioni dei 6 modelli di proiettori che a nostro parere si distinguono proprio per un ottima qualità di immagine.

L’argomento richiede dedizione e attenzione perché non stai comprando un televisore, un computer o una fotocamera dove puoi spendere anche 200-300 euro: se affronti la spesa per un videoproiettore devi mettere in conto un budget minimo che va oltre 1.000 euro.

Eh si la cifra non è proprio abbordabile, nel caso l’argomento fosse di tuo interesse puoi dare un occhiata alla nostra guida sui modelli economici dove troverai anche proiettori portatili, dal prezzo molto più contenuto che nonostante le limitazioni sono degli oggetti a nostro parere molto interessanti.


I Migliori Proiettori per il Cinema Casalingo : Top 6 di Cassesenzafili.com

Tra i migliori videoproiettori per Home Cinema è impossibile non menzionare il Sony VPL-HW65ES che si presenta con moltissimi pregi e pochissimi difetti, come anche il modello Epson Home Cinema Enhancement EH-TW7400, che pecca praticamente solo nella durata della lampada non certo memorabile.

Tra i prodotti più economici, ViewSonic PX747-4K risulta preferibile per ciò che offre.

Ultimo aggiornamento 2020-06-03 at 09:25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Recensioni con Pro e Contro dei Proiettori Home cinema

E’ doverosa una premessa.

Sono stati valutati i migliori modelli con prezzi a partire da 900 euro e fino a circa 2.800 euro perchè i “veri” videoproiettori per Home Cinema oggi richiedono almeno un esborso di questa cifra se vuoi godere di immagini di qualità, considerando un utilizzo consumer, ovvero famigliare.


1) Sony VPL-HW65ES

Sony VPL-HW65ES

Ottimo prodotto di fascia media con risoluzione Full HD e tecnologia interna SXRD per la trasmissione ottica delle immagini in un utilizzo consumer per l’Home Cinema.

Che sia un dispositivo per casa lo si intuisce dalla luminosità di 1.800 Lumen (che cala un po’ troppo in modalità eco) ma il vero punto di forza è il contrasto: ben 120.000:1 e una durata della lampada di 6.000 ore complessive.

Vista la qualità contenuta, lo chassy è pesante e non poco ingombrante, ma è molto robusto e ottimamente assemblato, in versione bianco o nero a seconda dei casi.

Le porte HDMI sono due, ma ci sono altri ingressi e uscite per poter avere una buona dotazione accessoria, inoltre si avvale, integrato, di un trasmettitore per le immagini 3D.

L’installazione è molto semplice ed è possibile in pochi minuti godere delle immagini proiettate, regolando zoom e focus.

Intelligenti le prese d’aria per il raffreddamento poste nella pare anteriore, favorendo di fatto una installazione ancor più discreta a filo muro senza impedire il corretto ricircolo di aerazione.

In questo caso viene ottimizzata la distanza tra lo schermo e il punto di installazione.

Il proiettore è valido anche per il Gaming al punto che ci sono dei settaggi precaricati che rendono i parametri ideali per giocare oppure per vedere film, eventi sportivi o altro.

La tecnologia si Sony è eccelsa anche in questo prodotto tranne che nella riproduzioni delle immagini tridimensionali, che nonostante la predisposizione, non appaiono nitide e definite.

Pro :

Valori di luminosità e contrasto, costruzione solida, semplicità d’uso, settaggi preimpostati, tecnologia.

Contro :

Dimensioni e peso, immagini 3D, luminosità in modo eco.

Sony VPL-HW65ES LCOS Videoproiettore
  • Proiettore da 1800 Lumen, FullHD SXRD 3D, contrasto da 120000:1
  • Lampadina con 6000 ore di vita, display da 0.61 pollici x 3, OSD disponibile in italiano
  • Messa a fuoco manuale, zoom manuale da 1.6x (circa), movimento ottica manuale, Verticale: +/-...
  • Alimentazione: da 100 a 240 V c.a., da 3,1 a 1,3 A, 50/60 Hz
  • Dimensioni: 40,7 x 17,9 x 46,3 cm

Ultimo aggiornamento 2020-06-03 at 09:17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


2) BenQ W5700

BenQ W5700

La tecnologia 4K fa di questo un prodotto di rilievo destinato all’Home Cinema.

Siamo pienamente in una fascia media di mercato, il prezzo lo dimostra e ha il suo meglio nella visione di film.

Molto belli i colori, forti anche del sistema HDR 10+, pieni nella loro intera gamma che appare molto fedele rendendo la visione del tutto simile alla proiezione di una sala cinema. Il contrasto è pari a 100.000:1.

Dall’altra parte si segnala anche qualche pecca, come ad esempio la luminosità che non è certo al top pur essendo di 1.800 Lumen, un valore di per sé giusto per quanto riguarda l’aspetto casalingo a patto che l’ambiente sia tendenzialmente molto buio, come normalmente dovrebbe essere.

La tecnologia è di tipo DLP e in questo caso la possibilità che si intravveda qualche effetto arcobaleno è presente.

Pro :

Risoluzione 4K, fedeltà colori.

Contro :

Luminosità un po’ bassa, possibile effetto arcobaleno, richiede unicamente stanze buie.

BenQ W5700 Home Cinema proiettore DLP (4K UHD, HDR, 100% DCI-P3, 100% Rec. 709, 1800 ANSI Lumen, 100.000:1 Contrasto, HDMI)
  • Tipo: proiettore DLP; campo di applicazione: Home Theatre.
  • Risoluzione: 3840 x 2160 Pixel (4 K UHD); contrasto/lumen: 1800 ANSI Lumen, 100.000: 1...
  • Caratteristiche: 100% DCI-P3 e 100% REC. 709 copertura, HDR10 + HLG, conversione di contenuti...
  • Garanzia del produttore: 2 anni in caso di vendita e spedizione. In caso di vendita e...
  • Contenuto della confezione: proiettore DLP BenQ W5700 bianco, CD con manuale (lingua italiana...

Ultimo aggiornamento 2020-06-03 at 09:17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


3) Epson EB-536WI

Epson EB-536WI

Epson è un marchio leader nei videoproiettori e questo modello offre prestazioni valide e di qualità ad un prezzo relativamente economico per i target di prezzo di questo genere di prodotti.

Grande luminosità con i suoi 3.400 lumen per una bella visione anche in una stanza nella quale filtra una certa quantità di luce, ma l’ottica prevede una focale corta e quindi richiede una certa valutazione dell’ambiente di installazione.

La risoluzione è HD, ma l’immagine non ne risente più di tanto offrendo colori equilibrati e dettagli di qualità, nonostante un rapporto di contrasto tendenzialmente basso (16.000:1).

Sinceramente è più un proiettore ideale per le presentazioni e per la visualizzazione di fotografie, ma può essere impiegato anche in maniera egregia per la visione di film, presentandosi in casa come un oggetto polivalente e versatile.

In poche parole se la tua idea è di acquistare il dispositivo unicamente per Home Cinema allora scegli qualcosa d’altro e non questo prodotto, ma se ti interessa anche un impiego lavorativo o di visualizzazione foto, passando in secondo piano la visione dei film allora questo modello può essere la giusta risposta alle tue esigenze.

Pro :

Versatile, buona costruzione, luminosità.

Contro :

Sconsigliato per un uso esclusivo di Home Cinema, risoluzione.

Ultimo aggiornamento 2020-06-03 at 09:17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


4) Epson Home Cinema Enhancement EH-TW7400

Epson Home Cinema Enhancement EH-TW7400

Ecco un altro modello Epson pensato esclusivamente per il cinema in casa, anche con risoluzione Ultra HD o 4K, seppure non in formato nativo..

In realtà la risoluzione originale viene raddoppiata per simulare l’Ultra HD, con risultati comunque accettabili.

Le immagini sono eccellenti e buona parte del merito va alla tecnologia che Epson ha in merito alla interpolazione dei frame che sviluppano ottimi dettagli. Inoltre colpisce la silenziosità del prodotto, specialmente se lo si imposta nella modalità eco.

L’installazione è semplice ma la lampada non ha grande durata: solo 3 mila ore oppure 36 mesi a seconda dei casi. Infatti dopo questo periodo la casa consiglia la sostituzione.

La tecnologia dell’immagine è 3LCD, il contrasto è di 200.000:1 e l’illuminazione è pari a 2400 Lumen.

Ci sono alcuni profili di identificazione delle immagini, ma quando viene selezionato lo schermo in modalità dinamica la luminosità appare un po’ troppo accentuata e tende ad infastidire all’interno di un ambiente troppo buio, facendo perdere lievemente la percezione dei neri all’interno delle immagini.

Pro :

Software di elaborazione immagini, ottima visione anche in ambiente non totalmente buio.

Contro :

Durata lampada, modalità preimpostate non sempre consigliabili.

Epson Home Cinema EH-TW7400 videoproiettore
  • Qualità delle immagini straordinaria: EH-TW7400 offre la sofisticata interpolazione Epson...
  • Silenzioso: con appena 20 dB (A) in modalità eco. Silenzioso è il termine giusto per questo...
  • Facile da installare.
  • 24 mesi, lampada 36 mesi o 3.000 ore (a seconda di ciò che accade prima cosa).
  • Contenuto della confezione: proiettore 4K Enhancement EH-TW7400, telecomando con...

Ultimo aggiornamento 2020-06-03 at 09:17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


5) Optoma EH416 DMD/DLP

Optoma EH416 DMD/DLP

Video proiettore con risoluzione Full HD di fascia economica con tecnologia DLP e dotato di grande luminosità, definita dall’importante valore di 4200 Lumen, mentre il contrasto appare un po’ timido con i suoi 20.000:1 di valore che fanno perdere la percezione della netta distinzione tra i bianchi e i neri (anche se il software interno opera discretamente bene per riequilibrare l’aspetto sia del contrasto che dei colori).

Sicuramente la potenza della luce regala la facoltà di proiettare anche in ambienti che godono di un po’ di luce, con chiarezza e dettaglio.

Una caratteristica del prodotto è certamente la versatilità dato che mostra buona propensione alla costruzione di un ambiente Home Cinema così come il prodotto risulta valido per un utilizzo anche didattico.

Un pregio è la possibilità di regolare la distanza dallo schermo senza perdere la messa a fuoco, anche se la regolazione della lente è possibile unicamente nella direzione verticale e non pure in quella orizzontale.

Una bella caratteristica da segnalare è che grazie al software incluso il dispositivo può essere regolato e gestito anche da posizione remota.

La versatilità del videoproiettore Optoma in analisi riguarda l’utilizzo dato che è ammissibile sia per uso cinema che per uso didattico.

I dati del relativi al contrasto fanno capire che non è certamente un sistema capace di esprimersi al meglio durante la visione dei film, anche se questo aspetto non è certo disdegnato.

Chi non ha molte pretese e intende vivere l’emozione di una visione con un videoproiettore, può scegliere questo modello da utilizzare anche per vedere foto o altri documenti, collegando un normale computer al dispositivo, ma senza rimanere deluso durante la visione di un film.

Pro :

Rapporto qualità – prezzo, luminosità, regolazione distanza schermo, possibile controllo remoto.

Contro :

Regolazione lente solo verticale, contrasto basso.

Optoma EH416 DMD/DLP Videoproiettore
  • Proiettore Full HD 1080p e 4200 ANSI lumen
  • Compatibilità AMX Il protocollo di rilevamento è incorporato nel proiettore
  • La funzione di ripresa rapida consente di riaccendere immediatamente il proiettore
  • Possono visualizzare veri contenuti 3D da quasi tutte le sorgenti 3D
  • Optoma (Author)

Ultimo aggiornamento 2020-06-03 at 09:25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


6) ViewSonic PX747-4K

ViewSonic PX747-4K

Pensato per intrattenere l’intera famiglia offrendo buone prestazioni a buon mercato, forte di 3.500 Lumen e di una risoluzione capace di trasmettere immagini in 4K.

Questo proiettore DLP è valido, e a volte la luce appare fin troppo forte che è consigliabile mantenerla al di sotto di una certa soglia per evitare di avere aberrazioni cromatiche o un decadimento delle tinte colorate.

Si tratta di un prodotto economico ma completo nel suo genere, seppure con qualche limitazione (non dovrebbe essere disponibile il meccanismo di regolazione lente).

In compenso è buono il comparto software interno, capace di regolare i colori e di offrire una buona esperienza anche nel gioco.

Certamente è installabile con buon successo anche nelle stanze non propriamente buie.

Si registra una zona di connessioni piuttosto limitata e un contrasto di 12.000:1 che è davvero molto basso.

Pro :

Luminosità, rapporto qualità – prezzo.

Contro :

Contrasto basso, connettività limitata.

Viewsonic PX747-4K Proiettore Home Theater DLP 4K UHD (3840x2160), 3500 ANSI lumen, 12.000:1 contrasto
  • GRANDE SCHERMO HOME THEATRE: Esperienza coinvolgente come al cinema in 4K UHD (3840x2160p) su...
  • 4K UHD (3840x2160)
  • 10W speaker
  • LAMPADA LUNGA DURATA: modalità SuperEco permette alla lampada una vita fino a 15.000 ore
  • HDMI x2 (HDMI 2.0/HDCP2.2 x1, HDMI1.4/HDCP 1.4 x1), VGAx1, Audio in x1, Audio outx1, USB type A...

Ultimo aggiornamento 2020-06-03 at 09:25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


FAQ : Domande Frequenti

proiettore epson

Come acquistare un videoproiettore Home Cinema?

Acquistare in base al budget o alle esigenze?

Questa domanda è forse la più classica, quella che attanaglia ciascuno di noi quando si approcciano beni di un certo livello. Come acquisti un’automobile?

Ti basi sul prezzo oppure su cosa ti serve?

Probabilmente una via di mezzo e lo stesso approccio ti consigliamo di mantenerlo anche per l’acquisto del Videoproiettore.

Un budget di spesa devi assolutamente fissarlo in quanto nel settore puoi spendere 2.000 euro così come 8.000 euro o più, ma è anche giusto che stilare una graduatoria di preferenze sulle funzioni che desideri avere dal tuo futuro proiettore video, in ordine di importanza.


In base a cosa si sceglie un videoproiettore?

Principalmente la scelta principale avviene per step.

Ci sono prodotti che rientrano in una fascia economica, altri in una fascia media o alta e la prima cosa alla quale devi porre la massima attenzione riguarda lo spazio che hai a disposizione nel luogo dove pensi di installare il proiettore e la luce disponibile.

Se sbagli i calcoli sbaglierai anche l’acquisto, andando a prendere qualcosa che non sarà in grado di rispettare e soddisfare le tue attese.

Allo stesso modo devi valutarne l’utilizzo che intenderai fare perché a seconda di questo possono variare le caratteristiche che dovrai ricercare nel dispositivo.

Prima di muoverti nella ricerca dei giusto articolo devi avere le idee ben chiare su: spazio disponibile, luminosità dell’ambiente, destinazione d’uso, budget economico.

Più questi elementi saranno determinati con precisione, più avrai modo di compiere una giusta scelta.

Le lampade del proiettore vanno cambiate?

Le lampade possono bruciarsi e avere una durata limitata.

Non sono eterne.

Ci sono poi dispositivi che possono anche funzionare in modalità economica per garantire il risparmio energetico.

Mediamente difficilmente una lampada dura più di 7 mila ore in modalità normale.

Che differenza c’ tra la tecnologia DLP e quella 3LCD? Ci sono altri tipi di tecnologia per un videoproiettore Home Cinema?

La tecnologia è insita nei proiettori e questi vengono distinti in base ad essa.

La tecnologia, infatti, determina il tipo di videoproiettore e il modo con il quale questo trasmette.

Ecco le più diffuse.

DLP:

questa tecnologia prevede un sistema composto da numerosissimi specchi molto piccoli (possono arrivare anche a 1,5-2 milioni) che sono del tutto paragonabili ai pixel di un televisore.

Tali elementi proiettano la luce sullo schermo dando una qualità di visione molto elevata.

Nonostante si possa pensare il contrario, i videoproiettori realizzati in questo modo riescono ad essere piuttosto compatti e del tutto privi di manutenzione (o in minima parte).

Di contro hanno lo svantaggio che l’immagine è composta attraverso la proiezione di un colore alla volta e questo può creare un disturbo visivo. Sono moltissimi i prodotti che sul mercato si avvalgono di questa tecnologia.

LCD:

è la classica tecnologia utilizzata anche da molti televisori e la proiezione è ottenuta mediante il passaggio di luce da appositi filtri con dei cristalli liquidi e un impulso elettrico che si genera ha il compito di stimolare i vari pixel presenti.

Il livello dell’immagine è inferiore rispetto ad un proiettore DLP, ma hanno il vantaggio di essere leggeri e facilmente trasportabili, oltre che particolarmente economici.

3LCD:

come suggerisce la sigla, vengono impiegati 3 pannelli a cristalli liquidi per ottenere un’immagine molto più dettagliata e di qualità.

Ciascun pannello è responsabile di un colore (RGB). Il livello di immagine ottenuto è nettamente superiore a quello LCD e a volte appare anche migliore alla prima tecnologia, ma non sempre. I costi sono decisamente superiori.

All’interno di questo scenario generale, aziende come la Sony, la Canon o la JVC hanno sviluppato ulteriori soluzioni proprie capaci di ottenere validi compromessi.

Quali parametri sono importanti per la scelta del videoproiettore Home Cinema?

Diversi parametri sono da considerarsi importanti per scegliere il videoproiettore per Home Cinema, ma quattro sono certamente i più rilevanti.

Luminosità:

Il valore è espresso in Lumen (o ANSI Lumen) ed è importantissimo ma va sempre commisurato all’ambiente in cui intenderete installare il dispositivo.

Avere una illuminazione eccessiva significa ridurre i contrasti e vedere immagini troppo chiare perdendo l’intensità dei neri. Ciò porta ad una visione poco nitida.

Per ottimizzare la visione consigliamo di scegliere un proiettore video che abbia una luminosità non superiore a 2.000 Lumen se avete un ambiente molto buio, se invece il vostro locale di installazione gode di una leggera luminosità (e non è possibile renderlo totalmente buio), potete optare per un avere almeno 2.500-3.500 Lumen.

Per la cronaca esistono anche videoproiettori con valori superiori a 4.000 Lumen ma sono destinati più che altro all’ambito business, per conferenze o riunioni in ambienti dove talvolta non è possibile e consigliabile rendere totalmente bui.

Non sono prodotti destinati all’Home Cinema.

Dimensioni schermo:

Per scegliere un proiettore che sia corretto e compiere un acquisto che ti lascerà soddisfatto, devi pensare alle dimensioni dello schermo.

In generale vige il seguente principio: a maggior luminosità corrisponde un maggiore diagonale del pannello visivo, al punto che proiettori più luminosi si abbinano bene a schermi che raggiungono anche i 300 pollici.

Contrasto:

E’ importante avere un buon valore per ottimizzare la resa tra i chiari e gli scuri, senza troppo badare alle condizioni di luminosità naturali dell’ambiente di installazione.

Se volete beneficiare di immagine di qualità preferite i videoproiettori con rapporti di contrasto superiori a 50.000:1, ma sarebbe meglio trovare valori nettamente superiori.

Distanza di proiezione:

Per avere immagini di qualità, oltre ai parametri sopraindicati, è necessario valutare anche la distanza di visione e di proiezione.

Ecco perché è determinante conoscere alla perfezione le dimensioni della sala e dello spazio a disposizione.

Ci sono dispositivi dotati di focale corta per offrire immagini perfette anche in ambienti di dimensioni contenute, determinando il giusto punto di installazione del proiettore.

Quanto costa un proiettore Home Cinema? Qualità e prezzo sono direttamente proporzionali?

Tendenzialmente è possibile individuare la soglia di 1.000 euro come il prezzo minimo per avere un videoproiettore Home Cinema di qualità.

Il web propone anche modelli a costi più ridotti, ma la qualità offerta delle immagini non è certo all’altezza.

Se uno si accontenta di una visione saltuaria e occasionale allora è possibile che si orienti anche su un videoproiettore da 400-600 euro, ma le attese saranno contenute.

Ci sono proiettori molto economici che per funzionare bene richiedono condizioni ambientali non sempre possibili e nella maggior parte dei casi offrono immagini poco luminose e a contrasto ridotto.

Riteniamo che per avere un prodotto di qualità accettabile, un appassionato, debba investire almeno un migliaio di euro.

In genere ad un costo maggiore corrisponde una qualità migliore, ma ci sono prodotti che hanno nel rapporto qualità – prezzo il loro principale aspetto distintivo.

Ci sono proiettori che sono venduti a prezzi di 8.000 euro ed è ovvio che non sempre questa soglia sia giustificata.

In genere, considerando una normale famiglia con le sue esigenze, la spesa da mettere in conto potrà variare da circa 1.000 euro a 3.000 euro per avvalersi di un ottimo prodotto.

Risoluzione e dimensioni schermo sono importanti?

Potrebbe apparire una inesattezza e sconcertare le tue idee se ti diciamo che la risoluzione di un videoproiettore Home Cinema non è poi così importante come invece potresti pensare?

Se nelle TV la risoluzione riveste più importanza, nei proiettori non vale allo stesso modo, o meglio, i parametro non ha uguale peso.

Questo perché la maggior parte dei videoproiettori moderni offre una definizione Full HD ed è difficile trovare un prodotto che annovera tra le sue caratteristiche valori inferiori a meno di soluzioni molto economiche che però non sono sempre le più convenienti tecnicamente.

Di contro esistono videoproiettori per casa con risoluzione 4K o UHD, i cui costi però appaiono proibitivi, alla luce della mancanza di tutta la componente hardware e software che è tipica di un televisore.

Se quest’ultimo può fare il cosiddetto upscaling, trasformando e adattando il contenuto alla risoluzione ideale, il videoproiettore è molto più limitato e il rischio di acquistare un modello 4K è quello di spendere tanti soldi per avere qualcosa che è sfruttabile solo in minima parte (sono ancora pochi i film ad altissima risoluzione 4K).

Acquistare un proiettore Home Cinema con risoluzione 4K non sembrerebbe quindi un’idea molto conveniente, almeno nell’immediato periodo.

Meglio la TV o videoproiettore?

Per stabilire la differenza tra TV e videoproiettore è necessario esprimere l’unica cosa che hanno in comune, ossia la capacità di fare vedere delle immagini.

Dimensioni, principi, concetti, tecnologie differenti tra loro, prezzi, utilizzi, sono tutti aspetti che diversificano fortemente le due alternative.

La Tv è certamente più versatile, richiede un ingombro più ridotto, e anche dal punto di vista economico (a parte rare eccezioni) l’investimento è più contenuto.

Con le tecnologie di oggi l’immagine visualizzata e di qualità e il livello di luminosità dell’ambiente ha una minore incidenza.

Il proiettore richiede quasi obbligatoriamente un sistema Home Theatre e questo rappresenta un costo aggiuntivo da considerare e la qualità della visione, se non vi sono le condizioni ideali, può rilasciare qualche pecca.

Il proiettore è ideale se hai un ambiente che ben si presta all’installazione e uno spazio adeguato: il grado di coinvolgimento sarà massimo.

Torna su