Migliori Tastiere Musicali Professionali : I Nostri Consigli!

Migliori tastiere musicali professionali : i nostri Consigli!

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori dettagli qui : 

Le migliori tastiere musicali professionali interessano chi svolge attività di pianobar o di musicista in generale, chi suona da solo o con una band.

Sono prodotti che si basano molto sulla tecnologia, che non hanno organi meccanici e che riescono a simulare vere e proprie esibizioni di gruppo.

Con una tastiera di livello si riesce a fare quello spettacolo tipico di un vero “One Man Show”.

Tra le tastiere pro e quelle per principianti, c’è una differenza abissale di prezzo ma anche di contenuti, in materia di voci, suoni, effetti, accompagnamenti, stili e ritmi.

Se desideri una tastiera professionale significa che hai già le idee chiare sui concetti di base e vuoi puntare in alto.

Con tali premesse ecco una guida alla scelta e delle mini recensioni che hanno lo scopo di mostrarti un ventaglio di scelte possibili.

I prezzi sono vari, ma puoi ottenere molto già spendendo alcune centinaia di euro, anche se i modelli ultra professionali superano abbondantemente i 1.500 euro.

Dal punto di vista qualitativo il modello Nord Stage 3 Compact Clavia DMI AB risulta essere il migliore tra i tre recensiti, ma parliamo di uno strumento altamente professionale, dedicato ai veri professionisti.


Tabella comparativa

ModelloIdeale perFascia di prezzo
Yamaha Digital Keyboard PSR-S670Semi professionista/pianobarBassa
Roland BK-5Professionista/PianobarMedia
Nord Stage 3 Compact Clavia DMI ABStage da palcoAlta

Top 3: la scelta di cassesenzafili.com

Non è facile trovare online delle tastiere professionali, affidabili e capaci di soddisfare le attese.

Per questo motivo, in tale occasione, proponiamo solo 3 modelli che rappresentano ciò che di meglio è possibile acquistare dal web, scegliendo prodotti di marchi top, conosciuti e modelli incredibilmente performanti.

Articoli Consigliati :


1) Yamaha Digital Keyboard PSR-S670

Bel design, numerose voci e stili di buona qualità, funzioni tipiche e utili per un DJ che apprezza anche la musica dance.

Questa di Yamaha è una delle migliori tastiere professionali da set o da pianobar, con 61 tasti dinamici.

Le funzioni sono veramente innumerevoli, così come il numero di suoni a disposizione: oltre 900 strumenti, quasi 500 voci, oltre 200 stili di accompagnamento.

Gli accordi intelligenti con le diverse funzioni di arpeggio e varianti espressive, genera grande dinamismo e versatilità, offrendo al musicista la possibilità di ampliare continuamente i suoni attraverso l’inserimento di nuovi registri.

L’accompagnamento automatico è una bella sorpresa perché restituisce la sensazione di suonare live con una vera e propria band.

Gli arrangiamento sono molteplici e tutti modificabili in tempo reale a seconda del brano e dello stile musicale, gestendo anche le variazioni di tempo e di ritmo.

Notevoli anche le possibilità dei collegamenti, tranne l’uscita video, che manca.

Non è semplice conoscere perfettamente tutte le funzioni di cui questa tastiera dispone perché il funzionamento è piuttosto complesso, ma i risultati sono di tipo professional.

Pro :

  • Versatilità d’uso
  • Personalizzazione
  • Parte ritmica

Contro :

  • No uscita video
  • Utilizzo poco intuitivo
Yamaha Digital Keyboard PSR-S670, Tastiera Digitale con 61 Tasti Dinamici, Suoni di Strumenti Realistici, Stili e Funzioni DJ, Nero
  • La tastiera digitale Yamaha PSR-S670 con 61 tasti sensibili al tocco e 930 suoni di strumenti...
  • Grazie a una serie di progressioni programmate di accordi, gli stili DJ consentono di avere le...
  • La funzione di arpeggio intelligente permette l'accesso istantaneo a una libreria di fraseggi...
  • Con 480 voci XG, 34 drum/SFX, funzione mute e 230 stili di accompagnamento, inclusa la...
  • Articolo consegnato: 1 x Tastiera Digitale Yamaha PSR-S670, incl; alimentatore, leggio,...

Ultimo aggiornamento 2020-09-25 at 23:46 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


2) Roland BK-5

Roland è un marchio top nel mondo delle tastiere e questo modello BK-5 è pensato per essere utilizzato che chi ama suonare dal vivo facendosi accompagnare degli innumerevoli drum set presenti in questo eccellente prodotto.

L’uscita video permette anche di fare insieme un karaoke oppure di mostrare altre informazioni relative a ciò che si sta eseguendo.

I tasti sono 61, tutti dinamici. Una presa usb permette anche di suonare sopra a delle basi.

L’uso è abbastanza semplice, ma la resa è davvero gratificante, nonostante un display un po’ troppo piccolo.

Il bilanciamento tra la componente ritmica e quella dei registri strumentali è sicuramente un aspetto chiave di questo modello.

Il controllo creativo real time permette di regolare il volume della voce e delle tracce, in modo da consentire al pubblico di cantare senza essere sovrastato dal suono, mentre la ritmica scandisce suoni di diversi generi musicali, tipici dei vari continenti.

Così sarà un gioco da ragazzi integrarsi in feste sudamericane, asiatiche, africane o europee.

Pro :

  • Bilanciamento tra parte melodica e ritmica
  • Presa video

Contro :

  • Schermo piccolo
ROLAND BK-5, Tastiera 61 Tasti, Nero
  • Ampia selezione di suoni, assistenti musicali e ritmi che coprono un ampio paesaggio di generi...
  • Interfaccia utente grafica facile
  • effetti di bordo, tra cui riverbero, chorus, eq, compressore multi-banda, e decine di...
  • compatibilità ritmo di musica con gli strumenti Roland BK-7m / E-Series / G-Series / VA-series

Ultimo aggiornamento 2020-09-25 at 23:46 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


3) Nord Stage 3 Compact Clavia DMI AB

Tra le tastiere di tipo stage, quelle del marchio Nord sono tra le migliori in assoluto a livello mondiale, al punto che vengono utilizzate da molti professionisti e musicisti che tengono concerti con i più famosi cantanti.

Il prezzo certamente non gioca a loro favore, ma se sono scelte da chi con la musica ci lavora quotidianamente è perché davvero la loro resa è incredibilmente elevata a livello qualitativo.

I 73 tasti sono parzialmente pesati (c’è anche la versione con tasti pesati ma il prezzo è notevolmente più elevato) e offrono una buona dinamica.

La luminosità dei display (sono due) è notevole grazie agli schermi oled, ma sono un po’ piccoli e rischiano di perdersi se non utilizzati nel buio del palco.

Ottima la sezione strumentale dei pianoforti e degli organi, ma vi è anche la possibilità di generare nuovi suoni dando sfogo alla creatività di ciascuno.

Bellissima la parte relativa alla ritmica e agli effetti synt.

Sono pochi i pulsanti di controllo presenti, mentre sono molte le piccole manopoline di regolazione, sicuramente più vintage, ma pure più immediate.

Rispetto alle tastiere elettroniche da set o da pianobar, questa ha un numero di voci e suoni nettamente inferiore, ma non è detto che sia un male, in quanto il livello qualitativo del campionamento è davvero elevato.

Pro :

  • Resa qualitativamente elevata
  • Solidità
  • Campionatura dei suoni

Contro :

  • Prezzo
  • Schermo
Clavia DMI AB Nord Stage 3 Compact tastiera MIDI 73 chiavi Nero, Rosso, Bianco USB
  • Due display OLED super chiari per chiarezza sul palco, transizioni senza soluzione di...
  • La sezione pianoforte notevolmente migliorata dispone di memoria raddoppiata (2 GB) per...
  • Premiato simulazioni di organo C2D ruota B3 Tone e organi vintage transistor più 2 nuovi...
  • La sezione Synth presenta l'acclamato motore Nord Lead A1 Synth combinato con la riproduzione...
  • La sezione Effetti presenta un nuovo effetto filtro, parametri morphable estesi, un effetto...

Ultimo aggiornamento 2020-09-25 at 23:46 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Come Scegliere la Tastiera Musicale Professionale

Tastiera professionale per fare musica

Come avviene la campionatura dei suoni?

I suoni, chiamati in gergo registri, vengono emessi elettronicamente perché campionati e inseriti all’interno di un sintetizzatore.

Ciascun produttore ha i propri metodi di campionatura per rendere un effetto più o meno realistico dei vari strumenti.

Nello specifico, è il metodo di registrazione dalla sorgente originale (ad esempio un pianoforte a coda oppure un sax o un flauto) che fa la differenza tra una tastiera professionale e una di bassa gamma.

In base a questo parametro, i prezzo possono variare tantissimo.

Com’è la componente ritmica in una tastiera professionale?

Grande importanza in una tastiera professionale è proprio la parte ritmica, in grado di fare la differenza tra uno strumento di fascia alta e uno più economico.

La ritmica non è solo composta da un accompagnamento di batteria e percussioni, ma anche da variazioni di arrangiamento che possono dare più o meno colore alla musica.

Se acquisti la tastiera per fare pianobar suonando sopra a basi preimpostate, questa parte non ti interesserà più di tanto, ma diventerà fondamentale qualora volessi suonare da solo costruendo un set preciso.

In questo caso, da solo potrai assimilarti ad una vera e propria band.

Quanti tipi di tastiere professionali esistono?

Semplificando molto il concetto possiamo dire che esistono due tipologie di tastiere.

Da palco: le tastiere da palco hanno prezzi elevati che possono superare anche i 3 mila euro e sono pensate per gestire la musica, gli effetti sonori e tanto altro all’interno di una band che suona sui palchi. Si differenziano dalle altre tastiere perché hanno una migliore definizione del suono e una parte elettronica più marcata e sviluppata.

Da set o da pianobar: una tastiera da set o da piano bar è più semplice rispetto alla tipologia precedente poiché di solito è pensata per far suonare il musicista su una base musicale esistente che viene diffusa tramite un ingresso USB o di altro tipo. Rispetto alle tastiere da palco il prezzo di queste è decisamente più basso.

Da cosa è composta una tastiera musicale?

I componenti principali sono tre.

  • Tastiera: è del tutto simile a quella di un pianoforte e può variare nella numerosità dei tasti a seconda delle ottave presenti e delle dimensioni dello strumento.
  • Display: rappresenta l’interfaccia utente e permette al musicista di visualizzare le informazioni relative alle impostazioni scelte in merito a funzioni ed effetti.
  • Sistema di controllo: dal pannello di controllo (tasti e levette presenti sulla plancia) vengono regolate le impostazioni e i suoni.

FAQ: Domande e risposte


Quanti tasti ha una tastiera?

Una tastiera professionale ha, nel migliore dei casi, 88 tasti, ossia gli stessi di un pianoforte acustico tradizionale.

Con tale scelta è possibile avere a disposizione maggiore versatilità di utilizzo, ma ci sono tastiere che possono avere anche 76 o 61 tasti.

Solo per informazione, in prodotti di fascia economica o comunque dedicato ad un altro target di clientela, esistono tastiere che contano anche 25,37,49 tasti.

Quanti suoni ed effetti ha una tastiera professionale?

Oggi le tastiere professionali sono equipaggiate con centinaia di suoni ed effetti.

Se una volta avere tanti suoni a disposizione era sinonimo di elevato livello qualitativo, oggi non è più così, dato che pure le tastiere giocattolo o quelle super economiche prevedono almeno cento suoni.

Quello che conta per una scelta professionale, invece, è la qualità dei suoni, sia della parte melodica che di quella ritmica.

Il numero dei registri e delle voci è importante, ma difficilmente orienta la scelta finale. Più importante è il concetto di polifonia.

Cosa significa polifonia nei suoni?

Un aspetto importante per i professionisti è il dato relativo alla polifonia dei suoni, ovvero la capacità della tastiera elettronica di riprodurre contemporaneamente più suoni.

Una tastiera professionale è preferibile abbia una polifonia di 128 note. Ve ne sono anche da 96, ma sicuramente 128 note è un dato migliore.

Ciò significa che utilizzando il pedale “sustain” o la relativa impostazione, è possibile miscelare i suoni dando più enfasi e profondità.

Cosa significa avere una tastiera pesata o una tastiera con tasti pesati?

Una tastiera elettronica musicale, a differenza di un pianoforte acustico o di un pianoforte digitale, non ha i tasti pesati in quanto non è dotata di martelletti.

Nel caso delle tastiere elettroniche i tasti non sono pesati il che significa che non è possibile dare maggiore o minore enfasi ad alcuni passaggi espressivi della musica.

Vi sono però degli espedienti elettronici che possono simulare la sensazione di maggiore sensibilità al tocco, anche se in realtà la terminologia più corretta sarebbe dinamicità del tocco.

In questo caso, anche in tastiere professionali, è possibile riprodurre in parte l’espressività acustica simile a quella dei pianoforti.

Tipicamente una tastiera ha tasti non pesati, ma in modelli professionali o semi professionali è possibile avere la pesatura degli stessi, migliorando sensibilmente la resa.

Quanto costa una tastiera professionale?

Prima di scegliere è bene fissare un budget di spesa.

Escludendo i modelli da palco, che hanno prezzi elevati che possono partire da poco meno di 2 mila euro per arrivare a oltre 5 mila euro, i modelli da pianobar hanno un prezzo minimo di almeno 500 euro, con un limite massimo poco inferiore a 2 mila euro.

La distinzione, però, non è sempre così netta e ci sono modelli che tendono a sovrapporsi dal punto di vista della segmentazione di mercato.

Cos’è una tastiera musicale elettronica?

Viene definita tastiera musicale elettronica uno strumento musicale a tasti che riproduce suoni mediante un sintetizzatore interno, emettendoli da casse incorporate oppure esterne.

Il suono, quindi, viene riproposto dal sintetizzatore stesso, in seguito alla pressione di un tasto che genera un impulso elettronico, senza avere nulla di meccanico.

Una tastiera elettronica può riprodurre allo stesso modo un numero elevato di suoni di strumenti diversi, tutti campionato elettronicamente.

Come è fatta una tastiera elettronica musicale?

Sostanzialmente si divide in due parti: una componente melodica e una ritmica.

La prima è simile, esteticamente, a quella che è la tastiera di un pianoforte con la quale poter suonare strumenti diversi singolarmente oppure insieme, la seconda, invece, riguarda la parte di accompagnamento e di arrangiamento, con batteria, percussioni e variazioni ritmiche.

In una tastiera elettronica la parte meccanica è pressoché minima o nulla.

Come si giudica professionale una tastiera?

Una tastiera professionale si caratterizza per avere suoni di qualità, che non trasmettono un senso di elettronico, ma di naturalezza.

Inoltre suonando i tasti più bassi o più alti non si devono avvertire vibrazioni o distorsioni.

Ritrovando tali caratteristiche sarà molto probabile avere a che fare con un prodotto professionale o semi professionale.

Che differenza c’è tra tastiera e piano digitale?

Spesso i due strumenti vengono confusi, ma la realtà vuole che la distinzione sia ben marcata.

Le differenze sono enormi. La principale riguarda il numero di tasti, che difficilmente in un piano digitale scende sotto i 76.

Poi la pesatura è differente: un piano digitale ha i tasti del tutto simili o identici a quelli di un pianoforte acustico vero e proprio, con un meccanismo che può anche essere parzialmente meccanico, a differenza della tastiera che lavora unicamente dal punto di vista elettronico e senza una vera e propria pesatura del tasto.

Infine la componente ritmica in una tastiera è molto più curata, sviluppata e approfondita, al punto che alcuni pianoforti nemmeno ne sono dotati o comunque l’hanno in minima parte.

C’è poi un numero inferiore di registri in un pianoforte (solitamente una sezione ciascuna tra piano, organo, violini), che fa in modo che tale strumento sia meno versatile rispetto ad una tastiera elettronica nella quale quest’ultima componente prevale nettamente su quella meccanica.

Il contrario, invece, si verifica in un piano digitale, in cui l’aspetto meccanico dovrebbe sempre essere predominante su quello elettronico.

This product was presentation was made with AAWP plugin.

Torna su