Sei alla Ricerca della Migliore App per ascoltare musica?? Grazie ai dispositivi tecnologici attualmente presenti sul mercato, che possono essere sempre portati con sé e possono connettersi a internet, è molto semplice ascoltare la musica in ogni posto e in ogni momento della giornata, potendo avere accesso a un catalogo piuttosto ampio.

Tuttavia, per poter ascoltare la musica può essere necessario installare, sul proprio Tablet o smartphone, un’applicazione dedicata, scaricabile dallo store dedicato al sistema operativo che si utilizza.

Le applicazioni attualmente disponibili per poter ascoltare la musica sono estremamente numerose, e scegliere quella che meglio si addice alle proprie esigenze può risultare molto complesso. Proprio per questo, di seguito sono riportate le migliori app per ascoltare musica, sia su Smartphone che su Tablet.

Migliore app per ascoltare musica la Nostra Top 4

Spotify

spotify

In questa classifica non può non essere presente la celeberrima applicazione Spotify. Disponibile per iOS, Android e Windows Store, può essere scaricata e installata su numerosi terminali, tra cui smartphone, Tablet e persino Laptop che montano Windows 10.

Spotify si differenzia da molte altre applicazioni per un’interfaccia molto intuitiva, e generalmente molto simile al riproduttore musicale presente di default sul dispositivo.

Non è necessario sottoscrivere alcun abbonamento per poter accedere a milioni di brani, riproducibili in streaming utilizzando il proprio piano tariffario o la connessione wifi, anche se nella versione gratuita non è possibile passare alla traccia successiva per più di 6 volte in un’ora.

La versione free presenta, inoltre, un’altra grossa limitazione: nel caso in cui si scelga di ascoltare un album o una playlist, non è possibile riprodurre i brani in ordine, in quanto è attiva la riproduzione casuale. Ovviamente la versione free presenta anche delle pubblicità che non possono essere saltate.

Tutti questi difetti vengono immediatamente annullati al momento della sottoscrizione di un abbonamento, che comunque non presenta costi eccessivi: i primi tre mesi sono proposti in promozione a 0,99 €, mentre in seguito si attiva un abbonamento da 10 € mensili (scontato a 5 € per gli studenti).

Con la versione a pagamento, inoltre, è possibile scaricare i propri brani preferiti in locale e accedervi ogni qualvolta se ne ha voglia, senza dover ogni volta accedere a una rete.

Altre caratteristiche importanti sono l’impostazione automatica della qualità in base alla potenza della connessione, la possibilità di creare playlist o di ascoltare quelle di altri utenti, l’accesso ad alcune radio e, certamente, un catalogo estremamente variegato e costantemente aggiornato. Spotify è, dunque, un’applicazione adatta agli amanti della musica di ogni genere.

TuneIn

tunein

TuneIn è un’applicazione diversa dai semplici contenitori di musica che è possibile ascoltare in streaming. Si tratta infatti di un’app che funziona sempre grazie a una connessione dati o a un collegamento wifi, ma permette di ascoltare delle stazioni radio. 

Dalla grafica molto pulita e al contempo ricca di dettagli, TuneIn consente all’utente di collegarsi a un numero di stazioni radio superiore a 120000, sparse in tutto il globo, tra cui anche molte emittenti italiane. 

Anche quest’applicazione è disponibile per iOS, Android e Microsoft Store, e consente l’accesso perfino da un browser web. 

Il tab “Naviga” permette di comprendere pienamente le potenzialità dell’app: la sezione presenta infatti numerose categorie, tra cui “Tendenze” e “Notizie”, per selezionare la stazione radio più adatta alle proprie esigenze. Per ciò che riguarda la musica, le stazioni radio sono suddivise per genere, ed è possibile selezionare il bit-rate per ogni emittente radiofonica. Inoltre, con l’app è possibile scaricare anche dei podcast e accedervi in modalità offline.

Anche TuneIn offre un abbonamento mensile da 9.99 € (o annuale, a un prezzo scontato), con il quale si ha la possibilità di ascoltare la musica senza banner pubblicitari (presenti in alcuni punti dell’interfaccia) e di accedere alle dirette delle partite di football.

SoundCloud

Soundcloud

SoundCloud è l’applicazione perfetta per gli appassionati di musica della scena underground o in cerca di artisti emergenti di talento. Ognuno, su SoundCloud, può creare un account e rendere pubblica la propria musica, ascoltando le opinioni di altri artisti. Il contenitore musicale, in ogni caso, non è carente di tracce di artisti più noti, talvolta caricati dai profili ufficiali delle case discografiche o degli interpreti stessi.

Presente su iOS, Android e Microsoft Store, nonché accessibile da un browser web, SoundCloud si caratterizza per un’interfaccia vivace ma al contempo moderata e poco affollata. In base alle proprie preferenze, che il sistema apprende con l’utilizzo, accedendo alla home sarà possibile osservare i suggerimenti per la musica più affine ai gusti personali. Non manca ovviamente una funzione di ricerca, nonché la possibilità di consultare classifiche a breve o lungo termine dei brani più ascoltati, in assoluto o suddivisi per singolo genere.

È importante specificare che per accedere ai contenuti non è strettamente necessario un account, e che l’applicazione permette di ascoltare la musica anche da blocco schermo (caratteristica da sottolineare soprattutto per i possessori di un dispositivo iOS). Tuttavia, è sempre consigliabile creare un account gratuito: solo grazie ad esso, infatti, sarà possibile seguire artisti – per restare aggiornati sulla loro nuova musica – o gli amici, e interagire nella community. 

Amazon Music

amazon musica unlimited

Il noto e-commerce statunitense ha deciso di ampliare i propri orizzonti e di estendere la gamma dei propri servizi. Il colosso ha infatti deciso di creare una piattaforma streaming per l’ascolto di musica, in alta qualità e con la possibilità di scaricare i brani in locale per la riproduzione offline.

Il servizio offerto non è dissimile rispetto a quello proposto da altri marchi: se si sottoscrive l’abbonamento c’è la possibilità di creare playlist personalizzate, di ascoltare quelle create ad hoc da esperti Amazon, di accedere a più dispositivi con uno stesso account (che è quello utilizzato anche per effettuare gli acquisti sul portale principale) e molto altro. Amazon offre 30 giorni di prova gratuita, in seguito ai quali l’abbonamento si attiva a un costo di 9.99 € mensili.

C’è però da dire che questo servizio si differenzia dagli altri. Amazon Music infatti non è solo un contenitore di musica streaming, ma anche un riproduttore musicale che consente di ascoltare gli album già presenti sul proprio terminale. Le playlist che vengono create, inoltre, possono essere “ibride”, ovvero contenere sia brani scaricati dalla piattaforma streaming che quelli preesistenti sul proprio smartphone o Tablet. 

Ma Amazon Music riserva anche un’altra sorpresa: l’app permette infatti di scaricare in locale tutta la musica che è stata in precedenza acquistata sull’e-commerce (singoli mp3 o interi album per i quali è disponibile l’opzione AutoRip), il che comprende ovviamente anche tutti gli album che sono stati regalati ad altri. Amazon Music, dunque, offre certamente buone funzionalità in un’interfaccia grafica accattivante, ma può soprattutto contare sulla forza del suo e-commerce.