Se il dubbio che vi attanaglia riguarda la scelta tra un lettore MP3 e uno smartphone, siamo qui per fornirvi la risposta, illustrando i vantaggi dell’uno e dell’altro, cercando di donarvi una analisi obiettiva e funzionale alle vostre esigenze.

Proprio da queste ultime è necessario partire solitamente per svolgere una valutazione quando ci si trova davanti ad un bivio che rimanda alla scelta tra due oggetti, di qualunque genere e specie.

Tra lettore MP3 e smartphone, probabilmente, le esigenze di ciascuno hanno minor peso perchè vi sono molte situazioni in cui il secondo è sostituto perfetto del primo.

La caratteristiche del lettore MP3

Qualche anno fa la diffusione degli MP3 è stata determinante per il settore della tecnologia e dell’elettronica mondiale, data la diffusione in larghissima scala di questo genere di prodotti che apparivano rivoluzionari, comodi, pratici e molto piccoli.

Il formato MP3, considerato un vero elemento in grado di rappresentare una rivoluzione nel panorama dell’ascolto musicale, ha dato il via alla produzione e alla commercializzazione dei lettori, i quali stavano tranquillamente in tasca oppure agganciati con una apposita clip alla giacca o alla camicia.

Ancora oggi questo genere di dispositivi sono presenti sugli scaffali degli store di elettronica e hanno un loro mercato, anche se eroso in misura notevole proprio dagli smartphone.

Portabilità: la principale caratteristica di un lettore MP3 è la portabilità. Ingombro ridotto a fronte di una grande capacità contenitiva di files musicali.

Prezzo: oggi il prezzo dei lettori MP3 si è ridotto notevolmente e l’acquisto risulta molto conveniente. Per questo motivo l’oggetto strizza l’occhio a chi vuole contenere le spese. (Se cercate un buon modello ad un prezzo onesto vi  raccomandiamo la lettura della nostra Guida Completa raggiungibile cliccando QUI.)

Le caratteristiche dello smartphone

Gli smartphone si presentano come dispositivi elettronici multifunzione e si discostano dalla mera funzione telefonica.

Con i telefonini moderni è possibile inviare messaggi, guardare video, interagire con il mondo attraverso la connessione internet e anche ascoltare la musica, proprio come si farebbe con un lettore MP3.

Multimedialità: uno smartphone ha diverse funzioni, implementabili scaricando di volta in volta applicazioni sempre differenti, finalizzate alla musica ma non solo.

Connettività: la connettività rappresenta oggi una caratteristica fondamentale di uno smartphone, grazie a cui è possibile collegarsi alla rete internet, condividere files (tra cui anche musica e video), consultare la propria casella di posta elettronica e ricevere informazioni.

Tecnologia: la componente tecnologica è in grado di determinare molte caratteristiche di un moderno telefonino. Gli aggiornamenti e la possibilità di utilizzare funzioni ricche di innovazione tecnologica (ad esempio la scansione dell’iride, il riconoscimento facciale o dell’impronta digitale).

Cosa ha lo smartphone in più rispetto al lettore MP3

Nel 2018 si può affermare che lo smartphone è certamente preferibile al lettore MP3 per una serie di valutazioni in grado di soppiantare in tutto e per tutto (o quasi) il suo avversario.

Vediamo ora cosa lo smartphone ha in più rispetto al lettore MP3. limitandoci alle funzioni relative all’aspetto musicale, dato che i due dispositivi sono confrontabili unicamente sotto tale profilo.

1) Versatilità: Lo smartphone è versatile per definizione. Con un lettore MP3 potete solo ascoltare la musica che avete caricato, mentre con un telefonino, oltre a tale funzione, è possibile anche riprodurre la musica presente in rete, non necessariamente caricata nella memoria.

2) Memoria: La memoria di un telefonino è mediamente più ampia rispetto a quella di un lettore MP3, poichè oltre a quella interna, molti smartphone hanno la possibilità di avere lo slot destinato al supporto di espansione. Ciò significa che avrete la possibilità di caricare più brani musicali.

3) Modalità di ascolto: Di solito un lettore MP3 prevede unicamente la modalità di ascolto con cuffie o auricolari, mentre uno smartphone è dotato anche di piccolo speaker funzionante senza il collegamento di cuffie. Queste ultime, inoltre, possono essere connesse al dispositivo anche tramite bluetooth, cosa che difficilmente un lettore MP3 può consentire, tranne rare eccezioni. Tale tecnologia consente quindi un ascolto che esula dalla stretta vicinanza con il dispositivo, altra situazione a favore dello smartphone. Tramite la tecnologia wireless è possibile connettere il telefono ad un altoparlante in grado di riprodurre la musica.

4) Connessione: Avere a disposizione una connessione dati vi permette di poter ascoltare brani musicali in streaming, funzione tipica di un telefonino. YouTube o Spotify sono due classici esempi di come sia possibile, con uno smartphone, ampliare il vostro ascolto musicale arricchendo la libreria e la playlist con titoli sempre disponibili, senza necessità di occupare spazio nella memoria del dispositivo.

5) Qualità musicale: Con lo smartphone avete la possibilità di regolare il suono a vostro piacimento, enfatizzando maggiormente i bassi, i medi oppure gli alti. Inoltre molti telefoni sono in grado di simulare la riproduzione musicale tipica di una sala da concerto, di un live, di un ambiente grounge, adattandosi al genere musicale suonato, così come imitare un suono surround, dando prevalenza alla parte melodica o del canto. Nel caso in cui il telefono non dovesse includere tali funzioni è possibile scaricare diverse applicazioni in grado di sopperire alla mancanza, regalandovi effetti straordinari. Un lettore MP3, qualora dovesse contemplare tale possibilità, non riuscirà ad offrirvi tale ventaglio di opportunità di regolazione del sound.

Cosa ha un lettore MP3 rispetto ad uno smartphone

Le occasioni per preferire un lettore MP3 ad uno smartphone non sono oggettivamente molte, ma possono esservi delle situazioni in cui il primo dispositivo si fa preferire.

1) Ingombri: L’ingombro di un lettore MP3 è inferiore rispetto a quello del telefonino. Esistono lettori piccolissimi che occupano uno spazio di 3 cm quadrati, risultando anche particolarmente leggeri e facili da nascondere negli zaini, inserire in borselli e marsupi, o nelle tasche interne delle giacche.

2) Registrazione: Alcuni modelli di lettori MP3 sanno anche registrare l’audio. Vero che questa funzione è presente anche nel telefonino, ma il lettore è più pratico e privo di “interferenze”. Uno smartphone durante la fase di registrazione, registrerà anche i suoni delle notifiche, delle telefonate in arrivo, dei messaggi, disturbando, di fatto, il file audio in record. Un lettore MP3 non prevede la ricezione di notifiche o di altre funzionalità che non riguardino unicamente l’ascolto musicale o la registrazione. Ecco dunque che registrare con questo dispositivo è senz’altro meglio rispetto allo smartphone, soprattutto se l’azione richiede lungo tempo.

3) Per l’auto: avere un lettore MP3 da tenere in auto è comodo e pratico per poter avere a disposizione una grande quantità di files musicali. Più economico di un telefonino e più piccolo, è possibile nasconderlo all’interno di portaoggetti e collegarlo poi all’impianto dell’automobile tramite il cavo AUX. (Qui Invece la nostra Guida per gli Autoradio)

4) Robustezza: un lettore MP3 è generalmente più robusto rispetto ad uno smartphone. Più pratico da portare durante una passeggiata oppure durante un’escursione in bici o mentre si fa running.

Conclusioni

Preferire un lettore MP3 ad uno smartphone, nel 2018, sarebbe teoricamente una scelta irrazionale e poco logica.

Il confronto appare impari, tra un dispositivo moderno, sempre in evoluzione e aggiornabile e un altro più datato, meno dinamico, meno multimediale ma al tempo stesso più economico e piccolo.

Chi apprezza la musica in maniera maniacale, se proprio deve compiere una scelta tra le due differenti opzioni, tenderà a preferire lo smartphone perchè permette maggior controllo dal punto di vista dell’equalizzazione musicale, ottenendo un suono più personalizzabile che varia a seconda delle preferenze e del genere.

Anche sotto l’aspetto dell’ascolto, lo smartphone offre maggior versatilità data la possibilità di avere collegamenti bluetooth con i diversi dispositivi (cuffie e auricolari o speaker).