Uno dei dubbi che assale maggiormente gli appassionati del mondo della musica sta nella differenza tra microfono panoramico e direzionale.

Alcuni non conoscono affatto la differenza tra queste due tipologie di strumenti e li considerano praticamente la stessa cosa.

Forse anche tu non hai mai esplorato a fondo la differenza tra i due strumenti e vorresti saperne di più al riguardo.

Beh, ecco una buona notizia per te: sei capitato proprio nel posto giusto!

Conoscere le differenze tra le due tipologie di microfono è fondamentale se vuoi raggiungere il tuo scopo e vuoi colpire la platea del pubblico.

Inoltre, con lo strumento adatto nella situazione adatta, la qualità del materiale prodotto si alzerà a livelli superiori agli standard. 

Qual’è la Differenza Tra Microfono Panoramico e Direzionale? Un Microfono Panoramico è in grado di catturare il suono a 360 gradi, anche in ambienti aperti, è detto anche omnidirezionale, il segnale che viene captato dallo strumento risulta essere lo stesso da qualsiasi posizione. Il microfono direzionale riesce a captare i suoni soltanto da una direzione, ovvero quella in cui viene puntato, viene utilizzato per registrare suoni specifici. Al contrario, quello Panoramico è più adatto ad un ambiente, seppur circoscritto piuttosto che ad un unico suono.

Vediamo nel Dettaglio come funzionano e quando vanno utilizzati, leggi sino alla fine perché daremo alcuni consigli e spiegheremo quali sono i migliori da utilizzare sia per Youtube che per i Cori.

Cos’è un microfono panoramico e come funziona

In primo luogo quindi, devi comprendere cos’è un microfono panoramico e qual è il suo funzionamento.

Procedendo per gradi e capendo in modo dettagliato la composizione dei due strumenti musicali, riuscirai a capire anche quali sono le differenze tra loro. 

Il microfono panoramico è uno strumento realmente eccezionale.

Difatti, spesso puoi pensare al microfono come quello strumento comunemente visto a forma di gelato, che trasmette il suono solo se la provenienza di quest’ultimo è diretta verso la parte superiore dello strumento.

Quando si parla però del microfono panoramico questo concetto viene stravolto totalmente. Difatti, il microfono panoramico viene detto omni-direzionale.

Perché ti chiederai, questa definizione singolare?

Ebbene, perché un microfono omni-direzionale permette di catturare i suoni a 360 gradi.

Il segnale che viene captato dallo strumento risulta essere lo stesso da qualsiasi posizione.

In parole povere, quando utilizzerai tale microfono riuscirai a catturare tutti i suoni provenienti da un ambiente esterno ed aperto.

Come avrai capito quindi, il microfono panoramico è uno strumento estremamente potente, ma che devi utilizzare in determinate situazioni. 

Cos’è un microfono direzionale e come funziona

A questo punto quindi è arrivato il momento di passare al “rivale” in questo articolo del microfono panoramico, vale a dire il microfono direzionale.

Sembra quasi scontato, ma devi capire che il funzionamento del microfono direzionale è totalmente opposto rispetto al microfono panoramico.

Ecco perché è importante che tu comprenda quali sono le differenze tra microfono panoramico e direzionale.

Il microfono direzionale viene detto comunemente come microfono a cardioide o unidirezionale.

È interessante conoscere un particolare della variazione del nome di questo microfono vale a dire l’accezione “a cardioide”.

Potresti pensare che questo nome possa derivare da qualche fattore relativo al suono che produce lo strumento, ma al contrario, il nome a cardioide deriva da un’antica parola greca che significa in italiano moderno a forma di cuore.

Questo perché se si osserva bene il diagramma del suono rilasciato da tale strumento ed allo stesso tempo fai volare la tua immaginazione, puoi notare come la forma del suono somigli molto a quella di un cuore.

Il funzionamento del microfono direzionale è molto semplice da comprendere. Il microfono direzionale riesce a captare i suoni soltanto da un lato.

Dunque, è possibile far amplificare un determinato suono adattando lo strumento alla direzione di provenienza di quest’ultimo.

Se devi raccogliere il suono da una fonte ben precisa e stabilita in un determinato punto, allora questo è il microfono che fa al caso tuo.

Si tratta di uno strumento preciso, che devi saper utilizzare e che devi soprattutto saper piazzare in modo da raccogliere un’ottima qualità di suono. 

Quando usare un microfono panoramico

Dopo aver quindi analizzato le funzioni generali dei vari strumenti è arrivato il momento di capire nel pratico quando utilizzare un microfono panoramico e quando usare invece un microfono unidirezionale.

In questo modo, alla fine dell’articolo non dovresti più avere dubbi e riuscirai a comprendere una volta per tutte la differenza tra microfono panoramico e direzionale.

Si parte con l’utilizzo corretto del microfono panoramico.

Come hai visto in precedenza è bene utilizzare questa tipologia di microfono negli ambienti aperti, perché è possibile captare molteplici suoni provenienti da varie direzioni.

Questi microfoni quindi, devono essere usati prevalentemente in luoghi outdoor, quando desideri catturare le diverse sensazioni provenienti da lati opposti.

Ad esempio, i microfoni panoramici vengono usati nei concerti live per catturare non solo le performance dell’esibizionista ma anche il calore ed i vari rumori del pubblico.

Ancora, tali microfoni vengono utilizzati anche in contesti al di fuori del contesto musicale.

Se sei un documentarista e vuoi registrare i suoni di un determinato ambiente da inserire nella tua produzione allora devi semplicemente affidarti a questa tipologia.

Non a caso, anche nell’ambiente elevato delle grandi produzioni cinematografiche vengono utilizzati esplicitamente tali microfoni; come puoi immaginare in quel caso vengono utilizzati microfoni di livello qualitativo eccelso. 

Quando usare un microfono direzionale

Il microfono direzionale, come ribadito anche all’inizio di un paragrafo precedente, ha un funzionamento e quindi un utilizzo totalmente diverso dalla sua controparte presa in analisi.

Il microfono direzionale viene usato meglio in ambienti chiusi, dove la fonte del suono è diretta allo strumento musicale. 

Questo strumento viene comunemente utilizzato dagli speaker radiofonici che si trovano in studi di registrazione speciali, quindi ambienti indoor che non sono soggetti a contaminazioni sonore esterne.

Inoltre, il timbro vocale particolare degli speaker risalta in modo superiore grazie ad un microfono unidirezionale e la voce viene percepita in modo chiaro e pulito.

Anche se non è la scelta numero uno che puoi compiere, un microfono a cardioideè una buona alternativa se vuoi decidere di cantare, in alternativa ecco la nostra Guida ai Microfoni Economici, ideali per chi inizia a cantare.

Difatti, questo strumento non solo cattura in modo adeguato la voce ma rilascia il suono senza distorsioni, così da bilanciare ogni tonalità.

Infine poi, puoi utilizzare microfoni unidirezionali anche nel caso tu debba partecipare a conferenze stampa, corsi, presentazioni ed eventi tenuti naturalmente in luoghi chiusi dove l’acustica dell’ambiente risulta essere circoscritta.

Ulteriori info: quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei microfoni?

A questo punto occorre soffermarsi sui punti di forza dei vari modelli.

Questo può essere un indicatore che può aiutarti a capire a quali fattori devi prestare attenzione una volta che acquisti uno dei due modelli. 

Vantaggi e svantaggi microfono panoramico

Il microfono panoramico possiede numerosi vantaggi e sotto determinati punti di vista sembra davvero essere un modello perfetto. Tuttavia, come qualunque altra tipologia di microfono non nasconde pecche ed imperfezioni.

Tra i vantaggi del microfono rientra sicuramente il fatto che il microfono riesce a rendere una buona resa del suono ambientale circostante alla sua posizione.

Inoltre, una caratteristica di tale microfono sta nel fatto che se viene posto in una posizione vicina alla bocca, la voce emessa non sovrasta gli altri suoni ambientali.

Ciò è veramente ottimo per coloro che sono alle prime armi in questo settore e non sanno bene dove posizionare il microfono per ottenere una qualità eccellente.

In mezzo ai vantaggi ed alle caratteristiche positive di questa tipologia di microfoni, si trova anche un piccolo ma importante svantaggio.

Difatti, potrai notare subito dopo aver acquistato ed utilizzato un microfono panoramico, che questo strumento è fortemente soggetto all’inquinamento acustico.

Dunque, in situazioni non controllate c’è seriamente il rischio che il rumore di fondo copra il resto, inquinando la registrazione.

Vantaggi e svantaggi microfono direzionale

Al pari del microfono panoramico, anche il microfono direzionale possiede alcuni vantaggi e qualche piccolo svantaggio.

Se si vuole vedere il confronto in questa ottica, la differenza tra i due modelli non è poi tanto netta: tanti pro e pochi contro. 

Uno dei primi vantaggi del microfono direzionale sta nel fatto che questo strumento copre sempre il rumore di fondo.

Dunque, utilizzando tale microfono puoi dare risalto alla tua voce al cento per cento.

Oltre a ciò, il microfono direzionale non da eco.

Il suono che viene riprodotto risulta essere particolarmente limpido e le distorsioni utilizzando tale tipologia sono praticamente nulle, pari a 0. 

Lo svantaggio più grande comunque, può essere molto fastidioso.

Se si maneggia il microfono e non lo posizioni in modo stabile, allora potrai avvertire schiocchi, fischi e molto altro.

Questo perché questo modello è progettato per essere posizionato in modo fermo e sicuro, non essendo adatto ad essere spostato o ad essere portato da una parte all’altra.

Domande correlate

In ultima analisi, è bene rispondere ad alcune domande correlate a questo argomento, rispondendo magari a dubbi che possono essere sorti durante la lettura di tale articolo.

Quale tra i due modelli costa di più?

Risposta: nessuno!

In effetti, il costo di un modello dipende dalla qualità di quest’ultimo.

Il consiglio è quello di stabilirti un budget personale e di trovare il modello adatto a te che rientra nel regime finanziario imposto, se il tuo budget è un problema, prova a leggere il nostro articolo dedicato ai microfoni economici.

Quale modello devo usare se devo registrare un coro?

Risposta: ti conviene utilizzare un microfono panoramico, ti consigliamo questi della Behringer venduti in Coppia

Un microfono panoramico cattura più suoni e può restituirti il canto di ogni membro del coro.

Quale modello devo acquistare se devo produrre video su Youtube?

Risposta: un microfono direzionale, ecco quello che utilizzo per i miei Video.

Ricorda di posizionarlo bene di fronte a te, ricordando anche che mentre guardi in camera il telefono o la Videocamera dovrebbe essere sempre perpendicolare alla tua bocca.

Pin It on Pinterest