Come Navigare in modo sicuro su internet? Top 10 Regole

  • By: Alessio
  • Data: 20 Luglio 2022
  • Tempo di Lettura: 8 min.

La cyber security è un aspetto chiave per moltissime aziende ma deve esser tale anche per i privati. Infatti, se le imprese conservano una mole spropositata di dati e hanno l’obbligo di proteggersi dagli attacchi informatici esterni per tutelare clienti e fornitori, quelli più soggetti a truffe e attacchi di hacker sono proprio gli utenti consumer.

Incuria, superficialità, sbadataggine, disattenzione, non conoscenza dell’argomento: sono questi gli aspetti, tutti umani, sui quali i pirati informatici fanno leva per scardinare gli accessi ad un computer e rubare le identità della gente.

Una delle principali porte di ingresso ai dati sensibili è il web.

Ecco perchè il consiglio è quello di navigare sicuri seguendo 10 regole basilari e anche molto semplici da applicare, senza possedere particolari competenze.

Quanto segue è valido anche in caso di navigazione da dispositivi mobili e non solo da computer.

1) Evita la diffusione di informazioni personali

Evita la diffusione di informazioni personali

Quando si parla di informazioni personali il riferimento non è isolo per i dati relativi alla carta di credito, alla password e alle credenziali di accesso a determinati siti.

E’ necessario andare oltre, pensando a tutto quanto riguarda la sfera personale dell’utente. Evita di diffondere al mondo intero indicazioni personali in merito alla tua situazione sentimentale, ai tuoi sviluppi di lavoro, a eventuali promozioni ottenute oppure a tue prossime iniziative.

Datori di lavoro, persone che non conosci, “amici” che non vedi da tempo o di cui hai perso le tracce, non necessitano di conoscere curiosità sul tuo conto.

Rendere pubbliche le tue informazioni è rischioso e per tale motivo ti invitiamo a stare attento a ciò che scrivi e che pubblichi su internet, ricordandoti che puoi limitare la visione di determinati parametri solo ad una cerchia di persona (ad esempio sui social).

Cerca di mantenere sempre un “profilo” professionale nelle tue comunicazioni e limitati allo stretto indispensabile, specialmente se hai connessioni condivise, hotspot aperti o se navighi in luoghi pubblici.

Ricordati che da internet, cancellare un post o un messaggio potrebbe non essere una soluzione poichè qualcuno potrebbe già aver fatto una copia di ciò che hai scritto, a meno che tu non elimini entro due secondi.

2) Crea impostazioni di privacy che tutelino la tua persona

Tra le impostazioni del tuo browser web trovi la voce relativa alla privacy.

Dacci uno sguardo e cerca di capire cosa attivare e cosa no.

Innanzitutto cerca di proteggere la tua privacy attivando (o disattivando) le singole opzioni in modo da impostare un profilo di navigazione quanto più possibile sicuro e protetto.

Sono ormai molti i social che ti consentono ulteriormente di innalzare il livello di sicurezza di navigazione in base alle impostazioni di privacy.

Un consiglio valido che possiamo darti è quello di cancellare la tua cronologia di navigazione e dei download al termine di ciascuna sessione di browser: puoi farlo anche in automatico scegliendo l’opzione dedicata.

In alcuni casi potrebbe rivelarsi utile la navigazione anonima o navigazione privata, consentita da quasi tutti i più diffusi browser web e impostabile dalle impostazioni.

In questi casi avrai modo di celare alla rete alcune informazioni, come le tue tracce, la tua posizione o i tuoi dati che andrai eventualmente ad inserire.

E’ giusto ricordare che questo non ti metterà al riparo al 100% dai chi vorrebbe violare la tua privacy, ma sicuramente ti aiuterà.

3) Evita di cliccare sui bot automatici o pop-up

Hai presente quei messaggi che ti si aprono dicendo che c’è una bella ragazza (o un bel ragazzo) che vorrebbe conoscerti a 300 metri da casa tua?

Oppure quelle finestre pop-up che ti chiedono se vuoi migliorare il tuo aspetto fisico senza far fatica, ottimizzare le tue prestazioni, oppure diventare milionario investendo solo 200 euro

Evita di cliccarci sopra.

Questo “non click” è uno dei sistemi più efficaci e principali per mantenere sano il sistema operativo e il tuo computer, ma soprattutto per non concedere una possibilità a programmi nascosti e malefici di insidiarsi nel tuo pc per leggere i tuoi dati, seguendo ogni tua mossa, a tua insaputa.

La cyber security passa anche da queste cose in quanto i pirati informatici creano contenuti che sono apparentemente innocui, ma che in realtà celano malware, trojan, virus. Solitamente si tratta di messaggi con immagini accattivanti che fungono da esca: chi abbocca difficilmente ne esce senza dover affrontare qualche problema.

4) Naviga con una connessione internet sicura

Naviga con una connessione internet sicura

Evita connessioni pericolose.

Cammineresti mai su un terreno minato?

Allo stesso modo non navigare in “acque” pericolose. Una connessione web rischiosa rappresenta un grande pericolo, m soprattutto indica una grande opportunità per il cyber pirata.

Non connetterti a reti pubbliche aperte a tutti (a meno che non ti sia strettamente necessario): il tuo aggancio al network identifica un punto di debolezza del sistema, ovvero una possibile entrata per il malintenzionato.

E’ come se lasciassi la porta di casa appena appoggiata: se il ladro se ne accorge, penetrare nella tua abitazione è operazione abbastanza semplice. Per il web vale la medesima interpretazione.

La tua connessione locale alla rete aperta a tutti crea un punto di vulnerabilità. Se sei connesso in questo modo, rimanda ad altra volta la visualizzazione dei tuoi conti bancari (e non bancari), dei tuoi sistemi di pagamento, gli acquisti online e non fornire informazioni sensibili.

Una soluzione è sicuramente l’utilizzo di una VPN, se vuoi sapere come funzione e in che modo può aiutarti a proteggere la tua connessione, qui il mio articolo a riguardo!

5) Attenzione ai download

Da internet si acquisiscono diversi files: documenti, foto, programmi, tool.

Presta attenzione a quello che scarichi perchè non tutto è materiale sano e sicuro e potrebbe infettare il tuo computer in men che non si dica, senza che tu possa fare nulla.

Non ci sono solo gli allegati che ti arrivano tramite posta elettronica, ma ci sono anche gli scaricamenti diretti dalla rete che possono essere dannosi.

Prima di far partire il download dai uno sguardo all’indirizzo del sito riportato nella barra superiore del tuo browser e accertati che sia realmente quello che tu avevi digitato o cercato.

Capita talvolta che in automatico vieni dirottato altrove senza rendertene conto.

Inoltre cerca di capire che tipo di file stai per scaricare e diffida da quelli che riportano “.exe”.

Questi sono degli eseguibili che spesso si autoinstallano appena terminato lo scaricamento. Malware, trojan e virus sovente sono proposti proprio come files di questa tipologia.

Inoltre i più fastidiosi malware si presentano attraverso lo scaricamento dal web di applicazioni meteo, giochi per computer o monitoraggio del traffico sulle strade, proposte non da portali ufficiali e affidabili, ma da altri paralleli e poco controllati.

6) Controlla e cambia spesso le tue password

Cambiare la password è probabilmente il principale metodo più semplice per dissuadere i malintenzionati e impedirne il lavoro.

Specialmente quando hai a che fare con siti dai quali gestisci i tuoi account personali di controllo conti correnti, conti economici, investimenti o social network è importante modificare spesso la password o comunque sceglierne una ad elevato coefficiente di sicurezza, mescolando lettere maiuscole, minuscolo, numeri e caratteri speciali.

La password rappresenta una chiave di accesso e statisticamente è l’elemento più vulnerabile a favore degli hacker.

La scelta di sequenze complesse di caratteri alfanumerici e speciali, complica la vita ai pirati informatici e favorisce la cyber security. Ci sono applicazioni per smartphone che creano e suggeriscono password speciali.

Il numero minimo di caratteri richiesti solitamente è otto, ma ci sono password a dodici o a quindici caratteri che sono praticamente impossibili da copiare e individuare.

Non basarti su date di nascita, indirizzo di casa, date di anniversari. Crea qualcosa di differente prendendo spunto da cose che sai solo tu.

7) Visita siti sicuri e affermati

Indipendentemente da ciò che tu debba fare sul web, cerca sempre di visitare siti sicuri, certificati e affermati.

A volte ti sarà sufficiente osservare le prime lettere della barra degli indirizzi e individuare il protocollo “https” davanti all’indirizzo completo, che sta ad indicare un collegamento di maggior sicurezza.

A maggior ragione è importante verificare la presenza di tale protocollo quando sei alle prese con siti di banche o di acquisti online.

A tal proposito, è consigliabile acquistare da portali e negozi online che abbiano un minimo di storicità: questi non solo avranno il protocollo sicuro davanti alla url, ma potranno anche caratterizzarsi per la presenza di un piccolo lucchetto che dovrebbe comparire nel momento in cui si vanno a immettere dei dati di pagamento per completare la transazione.

In tal modo avrai maggior probabilità di avere una tutela migliore (oltre che di acquistare prodotti sicuri e di qualità).

Meglio quindi attendere un minuto in più per avere il tempo di verificare la presenza di queste indicazioni piuttosto che gettarsi a capofitto negli acquisti.

Un altro consiglio riguarda il primo approccio con la pagina web.

Cerca di digitare tu stesso, se lo sai, l’indirizzo del sito che stai cercando ed evita, possibilmente, di raggiungerlo attraverso link sparsi qua e là nella rete: non solo avrai maggiori garanzie, ma eviterai di incappare in collegamenti fasulli o ingannevoli che potrebbero farti arrivare ad una pagina del tutto simile a quella che tu stai cercando ma che non è quella reale.

8) Stai fuori dalle chat

La chat è un sistema simpatico per mantenere i rapporti con le persone oppure per intavolarne di nuovi, anche con perfetti sconosciuti.

Se da un lato è una pratica apparentemente innocente e molto usuale, specialmente tra i più giovani, dall’altro identifica un potenziale pericolo, tra i più gravi per il tuo computer.

Attraverso le chat vengono approfondite conoscenze, recuperate informazioni, controllati i movimenti degli utenti sul web. Ciò avviene perchè spesso capita di “dialogare” con qualcuno che in realtà non è quello che si crede.

I nomi possono essere fittizi, così come le fotografie: non si conosce l’esatta identità di chi sta dall’altra parte e aprirsi verso qualcuno che magari nemmeno esiste risulterebbe eccessivamente rischioso.

Le chat rappresentano per il malintenzionato una grande opportunità per sferrare un attacco informatico (e non solo), oltre che per “soggiogare” chi, in buona fede, intraprende uno scambio di messaggi in rete attraverso questi sistemi di messaggistica le cui comunicazioni non sono sempre protette e tutelate.

9) Usa gli strumenti a disposizione

Il tuo computer e i software che utilizzi, ma talvolta anche le pagine che visiti, hanno degli strumenti che forse nemmeno conosci, ma che potrebbero rivelarsi utili per favorire la tua sicurezza informatica.

La cyber security passa anche dall’uso di questi espedienti e puoi essere tu la prima valida fonte: un blocco utente, una visualizzazione limitata di un post, una limitazione ai commenti, una segnalazione all’assistenza di eventuali problemi sono solo alcune possibilità.

C’è chi è su internet con il solo intento di provocare gli altri per scoprire il tuo lato debole e quindi colpirti dove ti farà più più male, ma puoi impedirlo, gratuitamente e perdendo qualche minuto a visualizzare il pannello delle impostazioni del tuo browser o del tuo social network preferito.

10) Acquista un buon antivirus e aggiorna il computer

Acquista un buon antivirus e aggiorna il computer

Questo consiglio lo inseriamo in fondo perchè lo diamo per assodato e logico, anche se in realtà dimostra spesso il contrario.

Avere un buon antivirus, completo di funzioni accessorie in grado di monitorare anche la navigazione web in tempo reale, non è da tutti e talvolta si commette l’errore che servirsi di un software gratuito possa garantire le medesime prestazioni di uno a pagamento.

La realtà è ben differente: ci sono antivirus (a pagamento) che mettono a disposizione aggiornamenti costanti da lasciare impostati automaticamente, che sono in grado di controllare la rete in real time, eseguendo scansioni precise e veloci prima che una determinata pagina web possa caricarsi.

Le software house stanno continuamente implementando i loro sistemi in modo da renderli sempre più affidabili in ottica cyber security, attraverso funzioni sempre più approfondite e raffinate, che includono anti malware, anti trojan e i cosiddetti firewall.

Mantenere aggiornato l’antivirus non è sufficiente: quello che devi fare è tenere aggiornato anche il sistema operativo e il tuo browser di navigazione, in modo che tu possa operare su un pc con programmi e applicazioni sempre al passo con i tempi.

Gli aggiornamenti sono spesso validi in ambito sicurezza e non solo orientati a favorire funzioni aggiuntive ai programmi.