In questo articolo parleremo di alcuni fattori importanti per scegliere le Migliori Casse per Giradischi, vi consiglieremo alcuni modelli di buona qualità e dall’ottimo prezzo. Di norma infatti, per ascoltare la musica del proprio giradischi in maniera ottimale, è necessario collegare questo dispositivo a delle casse. Amplificando il giradischi è possibile migliorare la qualità e la potenza del suono, ma bisogna scegliere quelle più adatte a questo scopo. La maggior parte dei prodotti in commercio infatti non sono specifici per i giradischi, ma possono essere adattati e offrire comunque una buona qualità audio, abbiamo poi casse attive e passive iniziamo proprio da qui la nostra Guida.

I nostri Consigli : Le Migliori Casse per Giradischi 2018

FotoNomeAmplificateWattVoto
Genius SP-HF 1250BSi40 W8
AKAI Professional RPM3Si20 W9
Yamaha NS-333No150 W8.5
auna Linie-300-BKNo160 W9

Casse Attive e Casse Passive

E’ importante considerare alcuni aspetti rilevanti, come ad esempio la differenza tra le casse attive e quelle passive. Le prime sono dotate al loro interno di un sistema di amplificazione, quindi per farle funzionare basta collegarle al giradischi tramite la prea-mplificazione. Le casse passive invece sono simili a quelle degli impianti Hi-Fi, dotate semplicemente di altoparlanti e di una serie di bobine e condensatori, per filtrare le frequenze e fornire un segnale perfetto.

Per questo motivo con le casse attive è possibile impostare il volume, gli alti e i bassi, oppure su alcuni modelli anche gestire il bilanciamento del suono tra il lato sinistro e destro, mentre con quelle passive tali regolazioni devono essere effettuate a monte nell’amplificatore o nel preamp. La scelta dipende dalle proprie esigenze, comunque in questo articolo sarà possibile farsi un’idea dei migiori modelli di casse per giradischi sia attive che passive. In particolare bisogna tenere conto di alcuni aspetti fondamentali, tra cui:

  • rapporto qualità prezzo
  • potenza
  • connettività
  • versatilità
  • materiali utilizzati
  • struttura
  • peso e dimensioni
  • dimensioni del woofer e del tweeter

Le migliori casse per giradischi attive del 2018

Hercules Xps 2.0 60

Le Hercules Xps 2.0 60 sono delle casse attive di fascia economica, dei dispositivi particolarmente versatili da collegare sia con il giradischi che con il pc o il mixer. Ovviamente non si tratta di altoparlanti estremamente potenti, infatti hanno una resa ottimale negli ambienti di piccole e medie dimensioni. Queste casse sono dotate di due altoparlanti multimediali attivi, con un woofer da 3 pollici avvolto da una membrana in kevlar, che garantisce una qualità del suono elevata e omogenea. I controlli permettono di accendere e spegnere le casse e di regolare il volume, i bassi e gli alti, con una superficie ergonomica simile a quella delle manopole della console DJ Hercules.

Le casse per giradischi Hercules Xps 2.0 60 hanno due ingressi audio per collegare mixer, lettore mp3, pc, console di gioco o qualsiasi altra periferica e due ingressi di linea, un RCA principale e un ausiliario per jack da 3,5 mm. La potenza complessiva di ogni cassa è di 15W RMS con un picco complessivo di 60W, oltre a una risposta in frequenza compresa tra 20 e 60 kHz e un peso rispettivamente di 1,7 Kg per la cassa sinistra e di 2,1 Kg per quella destra. Il suono risulta abbastanza potente e corposo, seppur con qualche sbilanciamento sul canale sinistro, con bassi marcati ma leggermente deboli. Le casse Hercules Xps 2.0 60 danno il meglio di sé proprio in appartamento, dove si riesce ha gestire senza problemi la potenza mantenendola entro range accettabili, per non perdere mai la qualità del suono.

  • prezzo
  • compatibilità
  • qualità costruttiva
  • bilanciamento
  • potenza

Genius SP-HF 1250B

Tra le migliori casse attive per giradischi di fascia economica troviamo anche le Genius SP-HF 1250B. Con una potenza massima di 40W sono adatte a un ascolto domestico in stanze di piccole dimensioni, inoltre un aspetto positivo è il design vintage molto apprezzabile, ottenuto grazie all’uso del legno MDF che crea un effetto ani ’70. Manca purtroppo il subwoofer integrato mentre sono presenti due vie con un tweeter e un woofer, oltre a un ingresso separato per le cuffie con mini-jack da 3,5 mm e a due porte audio RCA. Il peso complessivo è di 3,6 Kg, con dimensioni di 14 x 14,7 x 24,5 cm e una frequenza di 20 kHz. Nella parte anteriore sono disposti i tre controlli che ti permettono di regolare facilmente il volume, i bassi e gli alti.

Gli altoparlanti sono completamente schermati, un particolare importante per mantenere alta la qualità del suono, infatti evitano fastidiose interferenze con gli altri dispositivi elettrici presenti in casa. Ad alto volume compaiono alcuni fruscii di fondo dovuti alla potenza ridotta delle casse Genius SP-HF 1250B, che invece non sono percettibili limitandosi a un range d’ascolto medio basso. Queste casse si adattano perfettamente a qualsiasi modello di giradischi preamplificato grazie agli ingressi RCA, altrimenti si devono acquistare separatamente un preamp per collegare i due dispositivi. L’audio è duro ma profondo e piuttosto stratificato, con i bassi che supportano bene gli alti estremamente nitidi del Genius SP-HF 1250B.

  • rapporto qualità prezzo
  • estetica
  • bilanciamento
  • potenza
  • mascherina

Edifier R1280T

Le casse attive per giradischi Edifier R128T sono un prodotto di fascia media, caratterizzate da un design moderno ma allo stesso tempo con un’aria retrò molto piacevole per gli amanti del vintage. Le dimensioni sono importanti, infatti necessitano di abbastanza spazio considerando le misure di 19,6, 14,6 e 23,4 cm. La potenza RMS in uscita è 21W per ogni cassa, con ingressi audio separati di tipo RCA per collegare direttamente le casse al giradischi. Sono dotate di tre manopole per la regolazione del volume, dei bassi, degli alti e di un’entrata AUX per un jack da 3,5 mm. Gli altoparlanti sono 2.0 di ultima generazione, con una notevole potenza di suono e un’ottima qualità sia alle basse che alle alte frequenze.

Tra gli aspetti più rilevanti delle casse attive Edifier R1280T c’è la dotazione di serie veramente generosa, che comprende un telecomando a infrarossi, un diffusore passivo, un cavo stereo, un cavo RCA e uno per l’altoparlante. Oltre al giradischi si possono collegare anche al pc o alla TV, mantenendo intatta la purezza del suono grazie alle casse amplificate. Il suono delle Edifier R1280T risulta molto corposo e ben distribuito, con bassi profondi e alti sempre ben valorizzati. Queste casse danno il meglio di sé con la musica classica, jazz e con le tracce anni ’70 e ’80, dove gli alti di qualità fanno decisamente la differenza. Il bilanciamento è buono, inoltre la presenza del telecomando rimane molto comoda poiché si possono gestire i controlli senza doversi spostarsi.

  • versatilità
  • dotazione di serie
  • alti nitidi
  • design
  • rodaggio iniziale
  • telecomando delicato

AKAI Professional RPM3 Casse Monitor

Chiunque stesse cercando delle casse attive per giradischi di altissima qualità, allora le AKAI Professional RPM3 sono probabilmente in grado di rispondere a questa esigenza. Si tratta di un prodotto con un prezzo di fascia alta, realizzato appositamente per chi è alla ricerca di un dispositivo d’ascolto professionale di eccellente qualità. Le dimensioni sono piuttosto contenute così come il peso di 3,4 Kg, infatti è possibile trasportarle con facilità, mentre la potenza di 20W è più che sufficiente per un ambiente domestico o un piccolo locale. Le casse AKAI Professional RPM3 sono composte da due monitor attivi amplificati, dotati di interfacce audio USB con le quali collegarle sia al giradischi che al pc, alla TV o alla console dei videogiochi.

Grazie alla scheda audio incorporata si possono effettuare registrazioni o riproduzioni di tracce digitali. Ogni altoparlante ha un woofer da 3 pollici e un tweeter da 1 pollice, entrambi completamente schermati per evitare interferenze e garantire un’uscita del suono impeccabile. Oltre alle porte USB le casse AKAI Professional RPM3 sono dotate di un ingresso audio stereo, un’entrata TRS per inserire un jack bilanciato, un’altra porta stereo per i mini-jack e un ingresso RCA L/R. Le regolazioni permettono di impostare il volume generale, il bilanciamento tra le due casse, gli alti e i bassi. Le performance sono veramente di alto livello e il suono è pulito e nitido. L’unica pecca forse è la qualità del cavo USB, ma si tratta di una componente facilmente sostituibile.

  • qualità del suono
  • potenza
  • scheda audio incorporata
  • dotazione di serie
  • qualità del cavo USB
  • design

The House Of Marley Get Together

Tra le migliori casse attive disponibili attualmente sul mercato troviamo le The House Of Marley Get Together, un dispositivo bluetooth moderno e tecnologico, ideale per unire al fascino del giradischi l’innovazione contemporanea. Lo stile è sicuramente il punto forte di queste casse, dove si mischiano superfici levigate con l’eleganza del legno per un tipico aspetto vintage rivisitato. Si tratta di un prodotto ecologico, realizzato usando soltanto materiali sostenibili e naturali come il bamboo, il cotone e la canapa. Le casse The House Of Marley Get Together sono dotate di batterie incorporate per funzionare anche senza la corrente elettrica, tuttavia la potenza è limitata a soli 16W, più che sufficienti per un ascolto domestico o in spazi di piccole dimensioni.

Sono presenti un woofer abbastanza potente da 3,5 pollici, due tweeter da 1 pollice, un ingresso AUX per jack da 3,5 mm e una porta USB per le connessioni con gli altri dispositivi elettronici. Il suono estremamente pulito e chiaro con range di volume medio bassi, dove gli altoparlanti da 3,5W offrono prestazioni eccellenti, mentre a volume alto inizia a diminuire la qualità dell’audio, nonostante i due tweeter mantengano gli alti decisamente sopra la media. Le dimensioni sono ridottissime, tanto che è possibile collocare queste casse in qualsiasi punto senza risentire dell’ingombro.

  • maneggevolezza
  • compatibilità
  • rapporto qualità prezzo
  • potenza
  • regolazioni

Auna ST-200

Le casse passive Auna ST-200 sono un prodotto di fascia economica, adatte per chi cerca un dispositivo in grado di offrire una qualità del suono discreta e soprattutto un ottimo prezzo d’acquisto. Gli altoparlanti a due vie offrono una potenza complessiva di 40W RMS, con un woofer generoso da 5 pollici e un moderno sistema bass reflex di riproduzione dinamica dei bassi. Il design è semplice e poco appariscente, con un colore totalmente nero che si abbina facilmente con ogni stile di arredamento domestico. La struttura angolare del telaio permette di sistemarle sia orizzontalmente che verticalmente, a seconda delle proprie necessità di spazio.

Il range di frequenza va da 100 a 20.000 Hz, tuttavia gli altoparlanti non sono dotati della consueta mascherina di protezione. Le Auna ST-200 danno il meglio di sé con i vinili del giradischi, offrendo quel tipico suono un po’ sporco ma sempre di alta qualità che valorizza questo tipo di riproduzioni, con bassi profondi e stratificati e alti precisi. La potenza non è elevatissima rispetto ad altri prodotti della stessa fascia, ma perfettamente adatta a un uso domestico o anche a piccoli locali come bar e ristoranti.

  • prezzo d’acquisto
  • bassi dinamici
  • suono con i vinili
  • potenza
  • design

Yamaha NS-333

Tra le migliori casse passive per giradischi ci sono sicuramente le Yamaha NS-333, un prodotto di fascia medio alta ideale per chi è alla ricerca di prestazioni elevate e di una qualità del suono impeccabile. Questo diffusore da scaffale come viene spesso chiamato ha una potenza di ben 150W, con una risposta in frequenza di 60-30 kHz. Il design è moderno e accattivante, mentre la struttura è forte e resistente ma leggera, grazie all’utilizzo dell’alluminio.

Il peso è considerevole, circa 5,5 Kg così come le dimensioni. Queste casse sono dotate di un set di morsetti stereo bagnati in oro, di due diffusori passivi a due vie con sistema bass reflex, di un tweeter da 2,5 cm e di un woofer da ben 13 cm. Il suono è molto pulito anche alle alte potenze, per questo motivo le casse Yamaha NS-333 sono quasi sprecate se inserite in impianti di home theatre, mentre offrono eccellenti performance se collegate a giradischi e altri apparecchi audio simili. I bassi spingono sempre molto forte e si fanno sentire a tutti i livelli di volume, dando un valore aggiunto durante la riproduzione audio.

  • qualità del suono
  • bassi
  • design
  • potenza
  • qualità degli alti
  • rodaggio necessario

Malone PW-220-P

Le casse passive Malone PW-220-P sono perfette per chi è alla ricerca di un prodotto di fascia media, con un ottimo rapporto qualità prezzo, una struttura compatta e resistente e un’affidabilità impeccabile. La potenza è sicuramente il punto forte di queste casse, addirittura 1500W, con un woofer da 20 cm che spinge già ai bassi volumi. Lo stile non è proprio invidiabile, ma si abbina bene con arredamenti moderni e giovanili. Sia il peso che le dimensioni sono importanti, circa 7,7 Kg per 48 cm di altezza, per questo motivo è consigliabile collocarle sempre a terra.

Sono perfettamente in grado di offrire ottime prestazioni se collegate con un giradischi, sia in casa in stanze ampie che all’esterno, dove la potenza in uscita aiuta a mantenere il suono nitido e omogeneo. Oltre al woofer le casse hanno anche un subwoofer bass reflex, con una copertura di protezione per gli altoparlanti e due pratiche maniglie per gli spostamenti. Per le connessioni sono presenti tre connettori, un ingresso da 6,3 mm e i classici morsetti placcati in oro per i collegamenti rapidi a incastro.

  • rapporto qualità prezzo
  • potenza
  • riproduzione all’aperto
  • bassi
  • peso
  • dimensioni

AEG LB 4711

Uno dei prodotti più interessanti del settore sono le casse passive AEG LB 4711, con un prezzo di fascia media piuttosto interessante soprattutto se paragonato alla dotazione di serie e alla qualità generale del dispositivo. Lo stile è molto accattivante e moderno, con una punta di vintage sempre apprezzabile. Si tratta di casse acustiche box, con altoparlanti bass reflex a due vie per ogni range, per il tweeter, il midrange e per i bassi, particolare che consente una riproduzione del suono ottimale in qualsiasi condizione.

La potenza complessiva è di 500W, leggermente inferiore agli altri modelli ma più che sufficiente per ottenere un audio impeccabile soprattutto grazie alla divisione degli altoparlanti. I materiali utilizzati per la struttura non sono proprio il massimo, perciò è importante prestare attenzione e non sbatterle o farle cadere. I coni non sono molto grandi, tuttavia i bassi sono potenti e costanti. Manca probabilmente un po’ di grinta con i volumi alti, ma non se ne sente troppo la mancanza collegando le AEG LB 4711 al proprio giradischi.

  • prezzo d’acquisto
  • qualità dei bassi
  • design
  • potenza
  • grandezza dei coni

Auna Linie-300-BK

Le Auna Linie 300-BK sono delle casse passive di fascia media, caratterizzate dalla forma a parallelepipedo che permette di collocarle in qualsiasi spazio senza problemi. Hanno una potenza di 160W e un peso di ben 9 Kg, con un’altezza di quasi 80 cm ma una larghezza di soli 21 cm. L’estetica è curata e moderna, perfettamente adattabile a qualsiasi stile d’arredamento. Queste casse montano due woofer da 16,5 cm e un tweeter da 2,5 cm con una membrana di seta.

Possono essere collegate con qualsiasi tipo di sistema amplificato, un impianto Hi-Fi, un giradischi, la TV o essere utilizzate come altoparlanti per il proprio home theatre. Il suono è limpido e pulito sia per quanto riguarda gli alti che i bassi, riuscendo a valorizzare i vinili vecchi ma anche quelli nuovi. Il rapporto qualità prezzo è ottimo, così come la scelta dei materiali e l’assemblaggio, confermando le Auna Linie 300-BK come una delle migliori casse passive per giradischi acquistabili nel 2018.

  • potenza
  • rapporto qualità prezzo
  • versatilità
  • qualità del suono
  • peso
  • cavi utilizzabili limitati

Queste erano alcune delle migliori casse per giradischi presenti attualmente sul mercato, in grado di valorizzare il suono dei vinili e offrire una riproduzione ottimale. Ovviamente la qualità dipende anche dal budget a disposizione, tuttavia senza spendere cifre altissime è possibile acquistare delle casse di buona qualità, sia attive che passive. Naturalmente la scelta è più semplice se l’ambiente d’ascolto è di piccole dimensioni, mentre per esigenze maggiori è necessario alzare un po’ l’investimento per assicurarsi delle prestazioni sufficienti in relazione al luogo di riproduzione del suono.