Apriamo l’argomento con una domanda, il Beoplay P2 della Bang & Olufsen è il Miglior Speaker tascabile in circolazione?

Ci siamo fatti un ottima idea al riguardo ma per dare una risposta corretta è bene analizzare tutte le sue sfumature, dobbiamo prendere in considerazione :

  • La qualità del suono
  • La fascia di prezzo
  • Le sue Dimensioni
  • Le Funzioni Extra
  • E infine le Alternative

Per chi cerca una risposta veloce, ma non completa, anticipiamo che il P2 della Bang & Olufsen è il Miglior Speaker tascabile che possiate trovare sul mercato.

Sottolineiamo tascabile, perché ovviamente ciò che fa un enorme differenza è la dimensione del prodotto, se paragonato a prodotti simili è il migliore ma ha anche un prezzo maggiore, (come potete notare seguendo questo link).

Non è una risposta semplice e necessita di un approfondimento, vediamo quindi tutti i pro e i contro di questo modello!

Beoplay P2
  • Si Ricarica con qualsiasi caricabatterie per cellulare
  • Tascabile
  • Ottimo Sound e Potenza
  • Buoni anche i Bassi
  • I medi non sono Perfetti
  • I controlli a sfioramento non precisi
  • Il Prezzo
In Offerta
Altoparlante Bluetooth portatile Beoplay P2 di B&O PLAY by Bang & Olufsen con microfono incorporato, Nero
  • Offre un audio di qualità dovunque e in qualsiasi momento lo si desideri, resistente agli...
  • Personalizza l'audio con funzioni intelligenti quali lo snooze e l'attivazione vocale,...
  • Piccolo altoparlante con un grande suono, il P2 offre il suono inconfondibile di Bang & Olufsen...
  • Il P2 ha un ottimo look quanto il suo suono, una griglia liscia in alluminio anodizzato...
  • La musica non si ferma grazie alla potente batteria contenuta in questo altoparlante wireless,...

Come Suona il Beoplay P2?

Innanzi tutto precisiamo che si tratta di uno speaker Mono ad un solo canale, una caratteristica che potrebbe far storcere il naso a qualche lettore, se ci sofferma un po sull’aspetto pratico però non è un difetto anzi un grande pregio.

Nella Recensione del JBL Boombox ci siamo soffermati a parlarvi di quando sia importante la grandezza dei coni per liberare un audio più potente e di come dei driver dedicati ad una singola frequenza (e quindi stereo) portino dei vantaggi enormi in termini di qualità sonora.

Tuttavia questo è vero quando parliamo di dispositivi dalle dimensioni che permettono questa soluzione, in una cassa cosi piccola come il Beoplay P2 lo spazio è ridotto, in questo caso la scelta di Bang & Olufsen è stata quella di inserire un solo Driver ma di dimensioni maggiori, piuttosto che 2 piccoli driver in stereo che non avrebbero dato un buon risultato in un ambiente cosi piccolo.

Questo è il motivo per cui nonostante sia piccolo, il P2 ha una qualità sonora maggiore rispetto alla media e il suo rapporto tra qualità e prezzo è cosi buono proprio perché si è fatta questa scelta in fase di studio del prodotto.

Non ci possiamo aspettare le prestazioni del Beoplay P6 naturalmente, nonostante ciò è dir poco sorprendente come, da un prodotto cosi piccolo riesca ad uscire un suono pulito e bilanciato e con buoni bassi.

Le alte frequenze non sono cosi precise come i bassi ma in linea di massima il suono è armonioso e pregevole, il livello di volume è molto alto rispetto ai prodotti in questa fascia di mercato e non accenna minimamente la distorsione del suono, un dettaglio che non ci sorprende da Bang & Olufsen che reputiamo la migliore marca di Speaker a pari merito con Harman Kardon.

Con quale Musica da il Meglio di se?

Di solito a questo ci si pone il problema di come suona, ci sono molti articoli di ottima fattura e non sono poi tanto differenti l’uno dall’altro, sono quasi tutti bass focus, ovvero spingono molto sui bassi a discapito delle altre frequenze, salvo qualche eccezione come in questo caso.

Il Beoplay P2 è adatto a qualsiasi tipo di musica, ha un buon bilanciamento delle frequenze che garantisce un ottima riproduzione di qualsiasi genere, in questa fascia di prezzo è bene soffermarsi piuttosto su fattori come la distorsione ad alti volumi, che ricordiamo essere del tutto assente in questo modello.

Per chi fosse interessato segnaliamo anche l’Ultimate Ears Boom 2, il JBL Flip 4 e infine il Sony Srs-Xb40 come modelli privi di distorsione ad alti volumi, i link sono diretti alle nostre Recensioni.

Il Design

Il primo approccio con il P2 è molto positivo, già da un semplice sguardo da la sensazione di essere leggero oltre che di dimensioni davvero ridotte, è il classico oggetto che puoi facilmente portare dove vuoi e dimenticarti di averlo in tasca.

Dall’immagine qui sotto potete vedere come i controlli sembrano del tutto assenti in questo modello, in realtà lo sono in parte.

Il tasto di accensione è nascosto sul retro proprio sotto il logo, c’è un ingresso Usb e tutti gli altri comandi sono a Tocco, vocali o utilizzabili tramite app per cellulare.

Un doppio tocco sulla griglia frontale ci permetterà di avviare e stoppare un brano, potremo utilizzare il classico scuotimento del dispositivo in stile Smartphone per cambiare canzone.

Il volume si può controllare direttamente dalla sorgente, come ad esempio il vostro lettore mp3, il vostro cellulare o il vostro Tablet.

L’idea dei controlli a sfioramento ci è piaciuta molto, anche se, non sono proprio perfetti e spesso non funzionano al meglio.

Le dimensioni sono super ridotte, 140 x 80 x 28 mm per 275 g di peso ed è disponibile in 3 Colori differenti, color sabbia, blu o in alternativa nero.

Caratteristiche Tecniche :

  • Range di frequenza : 68 Hz – 21.000Hz
  • Dimensioni : 14 x 8 x 2,8 cm
  • Versione Bluetooth : 4.2
  • 2 x 15W classe D woofer e tweeter
  • Peso : 275 g
  • Autonomia della Batteria : 10 Ore
  • Tempo di Ricarica : 2 Ore

Nella Confezione troviamo :

  • Beoplay P2 con cinturino in pelle,
  • Cavo USB-C,
  • Adesivo configurazione

Caratteristiche Extra

Come accennato poco fa è buona l’idea dei controlli a tocco ma ogni tanto fanno cilecca, l’applicazione invece è ottima e vi consigliamo di usarla al posto di quest’ultimi.

Il dispositivo è abbastanza Smart rispetto ad altri modelli di queste dimensioni, è compatibile con Google assistant, si possono utilizzare i comandi vocali per cambiare canzone, mettere in pausa, mettere in play una canzone specifica o una playlist.

Per finire integra un microfono per le chiamate vocali di ottima qualità e ha un’autonomia di 10 ore in riproduzione.

Conclusione e Alternative :

E’ ora di trarre le conclusioni e rivelarvi il nostro verdetto sul P2 della Bang & Olufsen riepilogando i motivi per cui dovreste sceglierlo e i motivi per cui preferire un modello differente, con qualche consiglio in alternativa che non fa mai male.

Il nostro parere è super positivo è sicuramente il Miglior Speaker Bluetooth tascabile in circolazione ma non è esente da difetti, come dimostrano i controlli a tocco non proprio ottimali in alcuni casi.

Il più grande difetto onestamente è il prezzo, elevato rispetto alle dimensioni ma giustificato in parte dall’ottima qualità del suono.

Di contro, si trovano altri modelli, più grandi magari, sulla stessa fascia di prezzo, con un suono più potente e di qualità equiparabile.

Per noi la vera domanda è : Vale il suo prezzo?

E’ la domanda a cui dovrai rispondere se hai intenzione di sceglierlo, come puoi ben intuire non è adatto a tutti, lo consigliamo a chi cerca un modello Tascabile senza badare a spese.

Non lo consigliamo a chi ha bisogno di potenza, in questo caso infatti alcuni modelli differenti sono più adatti, ecco qualche recensione che potrebbe interessarvi :

Sony Srs-Xb40 : Dimensioni maggiori cosi come il prezzo, adatto a chi cerca un volume maggiore.

Bose Soundlink Micro : Prezzo inferiore, dimensioni e prestazioni simili adatto a chi vuole risparmiare.

Ue Wonderboom : Prezzo Minore, prestazioni simili e più adatto ad un pubblico giovane.

Pin It on Pinterest