Ormai i DJ professionisti stanno lasciando da parte piatti e giradischi, preferendo sfruttare le incredibili potenzialità dei computer e degli strumenti elettronici più disparati, sia per produrre musica che per eseguirla live durante party, eventi e serate in discoteca. Al giorno d’oggi le cose sono talmente cambiate che esistono anche moltissime app per mixare, disponibili per smartphone e tablet, che permettono a chiunque di poter avere a disposizione tutte le features di una console professionale. Ecco perché oggi ci occupiamo di indicare quali sono le migliori app per mixare canzoni, utilizzabili da tablet o da smartphone, in modo da capire come installarle, su quali dispositivi e come funzionano.

Quali app per mixare canzoni scegliere?

Prima di continuare a descrivere le migliori applicazioni per mixare canzoni da tablet e smartphone, è importante fare una premessa. Se si ha a disposizione un dispositivo portatile, come un tablet o un cellulare, è possibile scaricare e installare su quest’ultimo molte applicazioni adibite al mixing e alla modifica dei brani, con le caratteristiche più disparate: alcune di queste sono gratuite, altre a pagamento; alcune sono disponibili unicamente per Android, altre per iOs; ci sono app per mixare canzoni dedicate ai professionisti, e altre, invece, con funzioni più basic, dedicate a chi vuole avvicinarsi al mondo della musica in modo graduale e intuitivo.

Bisogna aver presente, tuttavia, che esistono moltissimi programmi per DJ che possono essere utilizzati unicamente sul computer (sia esso Microsoft che Mac). Questo genere di software (solitamente a pagamento) presenta caratteristiche più complete, ed è consigliato rivolgersi a questi ultimi se si ha bisogno di elaborare brani di grosse dimensioni, di lavorare in modalità multi-traccia, di convertire tracce MIDI o di aggiungere effetti speciali, e in generale in tutti i casi in cui si ha bisogno di creare mix di livello professionale.

Tuttavia, se le esigenze sono più contenute e non si vuole rinunciare alla comodità di avere a disposizione delle applicazioni per mixare da tablet o delle app per mixare da smartphone, oppure se ci si sta avvicinando per la prima volta al mondo della musica da mixare, ecco una lista di programmi che svolgono benissimo la loro funzione anche sui dispositivi mobili.

CROSS DJ

cross-dj

La prima app per mixare canzoni di cui parliamo è Cross DJ: questo programma è disponibile gratuitamente sia per dispositivi Android che iOS e si caratterizza per la possibilità di poter effettuare remix professionali, come se si operasse su una console completa da DJ. L’interfaccia prevede un giradischi virtuale con cui caricare le canzoni da mixare ma anche moltissime funzioni extra, come lo scratch, la possibilità di retroverse, aggiungere effetti sonori, missaggio automatico e molte altre.

Chi ha provato questa app per mixare canzoni da tablet o smartphone e vuole avere accesso alle caratteristiche extra disponibili, può attivare la versione Pro a pagamento.

Per quanto riguarda l’utilizzo dell’app, dopo averla scaricata e installata sul dispositivo è necessario avviarla e selezionare (premendo il simbolo + collocato nella parte in alto dello schermo) uno o più brani sui quali si intende lavorare: ovviamente se si vogliono mixare canzoni diverse sarà necessario selezionare due brani.

L’interfaccia è molto intuitiva: per riprodurre l’uno o l’altro brano è sufficiente premere Play (in basso), oppure utilizzare una delle altre funzioni disponibili per il mix, come la regolazione del volume e i tasi SYNC 120.0 e CUE. Quanto ai dischi virtuali presenti al centro della schermata, questi possono essere ruotati con un tap per mixare le canzoni, potendo anche regolare il tempo di riproduzione con le barre laterali. Sono disponibili anche impostazioni e settaggi avanzati, aprendo il relativo menù.

E’ disponibile anche una funzione di registrazione (riconoscibile e avviabile con il tasto REC), che può essere utilizzata dopo aver raggiunto i risultati voluti e provato le possibili combinazioni ed effetti: in questo modo, una volta finito di lavorare sul brano (o, eventualmente, già in corso d’opera), si potrà registrare la canzone mixata e salvarla direttamente sul dispositivo. 

EDJING MIX

EDJING-MIX

Tra le migliori applicazioni per mixare canzoni da tablet e smartphone non può mancare una delle risorse per DJ più conosciute e apprezzate: si tratta di EDJING MIX, app gratuita disponibile sia per iOS che per Android, che tra le proprie eccezionali caratteristiche quella di poter accedere a molte tracce presenti su SoundCloud e Deezer, oltre ad avere una libreria intelligente che consente di effettuare una ricerca globale dei brani o di creare delle playlist da riprodurre durante un DJ set. Questo programma è disponibile in una variante PRO, a pagamento, che riconosce moltissime altre funzioni.

Anche l’interfaccia di EDJING MIX è molto realistica e ben fatta, ma i risultati che può far ottenere sono, se possibile, anche migliori. Innanzitutto occorre scaricarla dall’App Store o dal Play Store del dispositivo mobile, installarla e avviarla. Già in questa fase c’è una caratteristica molto bella, soprattutto per i DJ alle prime armi, e cioè quella di poter inserire il proprio nome d’arte da Disc Jokey, digitandolo nell’apposita schermata: è un passaggio obbligatorio per poter salvare e condividere i mix creati con l’applicazione.

Una volta caricata l’interfaccia principale dell’applicazione, si dovranno selezionare le tracce musicali su cui intervenire, riproducendole con il pulsante PLAY e con la possibilità di poter regolare indipendentemente la velocità di riproduzione dei due brani, per transizioni dirette davvero professionali.

Anche in questo programma sono presenti due dischi virtuali con cui mixare i brani, ma anche barre per regolare il volume e altre funzioni di personalizzazione del remix, tra cui i pulsanti CUE e la possibilità di aggiungere effetti, tagliare i brani e così via.

Oltre alla funzione di registrazione del brano mixato, EDJING MIX contiene anche l’interessante funzione Pitch, che permette di regolare la tonalità di riproduzione dei brani quando vengono cambiati i rispettivi bmp, in modo da non avere sgradevoli distonie tra le canzoni mixate. 

DJ PARTY MIXER 3D

Altra applicazione gratuita che entra di diritto nella lista delle app per mixare da smartphone e tablet è DJ Party Mixer 3D (anche se dispone di una serie di acquisti in-app che possono essere effettuati per rimuovere la pubblicità e per sbloccare opzioni aggiuntive), disponibile sia per dispositivi Android che per iPhone e iPad.

Oltre al fatto di permettere di riprodurre due tracce contemporaneamente e di passare dalla riproduzione dell’una e dell’altra come con le migliori console da DJ professionali (senza essere, peraltro, particolarmente difficile da gestire, essendo stata progettata specificamente per utenti senza conoscenze tecniche particolari nel campo dell’editing musicale), la sua caratteristica principale è data dalla presenza di un’interfaccia completamente tridimensionale e realistica, cui deve il suo nome.

Quanto all’utilizzo di questa applicazione, dopo averla scaricata dallo store di riferimento del dispositivo, installata e avviata, sarà necessario saltare la pubblicità presente per poter cominciare a lavorare. In questo caso occorre selezionare il bottone con la nota musicale a destra e a sinistra dei piatti per poter caricare le canzoni da riprodurre e modificare, avviando la riproduzione.

Per cominciare a mixare è necessario utilizzare i cursori al fianco di ogni disco per determinare il tempo di riproduzione dei brani e regolare il volume (peraltro riconducibile anche a valori di default semplicemente premendo gli appositi pulsanti gialli con la freccia).

Altra caratteristica molto bella di questa app per mixare è la presenza di una vasta scelta di effetti gratuiti, con cui intervenire ulteriormente sui brani scelti, tra cui la possibilità di creare nuovi effetti muovendo il disco, ma anche modificare le diverse sezioni del mixer, registrare le tracce prodotte, salvare una playlist e impostarla in modo cambiare i brani al momento opportuno e creare un’infinità di combinazioni diverse per dare libero sfogo alla propria creatività. 

BEAT ROCK

Un’ottima alternativa, semplice e funzionale, alle applicazioni per mixare canzoni descritta finora è Beat Rock: anche questo programma è disponibile gratuitamente (ma con una sezione di acquisti in-app per avere accesso a funzioni ulteriori) per tutti i dispositivi mobili Android e iOS e rimuove tutta una serie di difficoltà legate al settaggio delle impostazioni, poiché presenta una tecnologia automatica per mixare le proprie tracce preferite.

Questa applicazione si segnala per la presenza di un’interfaccia essenziale, ispirata ai cartoon, e offre strumenti davvero semplici e basilari per imparare a editare e mixare i propri brani preferiti. Inoltre, sebbene manchino aggiornamenti recenti del programma per smartphone e tablet, presenta una comunità di users molto attiva, con un forum dedicato su cui condividere le creazioni di ognuno o da cui trarre ispirazioni per i propri lavori. Per accedervi è necessario creare un account Beat Rock ed effettuare il login alla community.

Come si diceva, il funzionamento di Beat Rock è molto semplice: inoltre, dopo l’installazione si attiverà, al primo avvio, un tutorial per introdurre tutte le funzionalità dell’applicazione. In sostanza, occorrerà selezionare i due brani da mixare, avviando la riproduzione e utilizzando i bottoni e gli strumenti laterali per applicare effetti, regolare volume, tagliare le tracce o introdurre dissolvenze, modificare il tempo o settarlo in modo uguale per entrambi i pezzi, registrare il mix e così via. 

DJ STUDIO 5 FREE MUSIC MIXER

A differenza di altre app per mixare canzoni da tablet e smartphone di cui abbiamo parlato finora, Dj Studio 5 è disponibile solo per dispositivi Android, ma è comunque totalmente gratuita.

Segnaliamo questo programma perché si tratta di uno dei giradischi virtuali più potenti esistenti in circolazione, tra le cui caratteristiche sono presenti la possibilità di mixare, scratchare, creare remix oppure loop e, soprattutto, di poter caricare direttamente la musica così creata su un dispositivo di riproduzione esterno: in questo modo, questa applicazione può essere tranquillamente utilizzata in un DJ set al posto di computer e altri strumenti più ingombranti.

Dopo aver scaricato il programma dal Play Store Android, si dovrà installarlo e avviarlo. L’interfaccia è particolarmente intuitiva e si compone di due barre superiori, che indicano lo stato di avanzamento e il tasso di bmp prodotti dai brani riprodotti, i piatti centrali in cui selezionare, riprodurre e mixare le tracce, regolazione volume e una vasta scelta di effetti pre-impostati ai quali attingere per creare sempre nuovi mix divertenti e originali.